Intervento dell’ex titolare dei Servizi Sociali che indica la strada da seguire per una città meno ostile nei confronti delle persone disabili

Dopo il botta e risposta fra segretario del Pd biancavillese, Giuseppe Milazzo, e il primo cittadino di Biancavilla, Antonio Bonanno, sull’abbattimento delle barriere architettoniche, esprime una opinione sull’argomento l’ex assessore comunale ai Servizi Sociali e presidente dell’associazione “Insieme”, Antonio Magra, che ricorda cosa le persone disabili hanno ottenuto in passato per una città più a loro misura, ma anche la strada che resta da compiere.

Mi dispiace che sia creata una polemica politica il 3 dicembre, nella “Giornata internazionale per i diritti delle persone con disabilità”. Una giornata che doveva aiutarci ad accendere i riflettori sui temi del mondo della disabilità si è trasformata in accuse reciproche “usando” le persone disabili. È assurdo il cartellone pubblicitario installato davanti alla rampa d’accesso per le persone disabili. Sono molto deluso, mi fa capire che c’è ancora tanto da sensibilizzare l’opinione pubblica, la politica, ma soprattutto i tecnici.

Forse abbiamo fatto poco. Ricordo a tutti, che parecchie barriere architettoniche sono state abbattute su segnalazione e confronto con le associazioni, basta ricordare l’impegno dell’associazione “Disabili Insieme Onlus”, o i parcheggi realizzati su via Vittorio Emanuele. Il mio invito è di continuare questo confronto con le associazioni, di riconoscere come è stato fatto in alcuni comuni la figura del garante comunale dei diritti per le persone disabili o, meglio, prevedere la figura del disability manager.
Poi voglio ricordare al segretario del Pd, in riferimento a un altro suo intervento, che piazza Roma, nonostante sia stata resa “pianeggiante”, risulta ancora non totalmente accessibile perché mancano alcune rampe per le sedia a ruote.

Con l’amministrazione Cantarella, fu patrocinato un master con l’Università di Architettura di Reggio Calabria in collaborazione con l’associazione “Insieme” dal titolo: “Non più barriere architettoniche”. Nel corso del master i tanti architetti a fine corso hanno riqualificato e reso accessibile parti della città compresa via Vittorio Emanuele: il sindaco recuperi questi progetti! Interventi per rendere la città accessibile andrebbero fatte anche per le persone cieche.
Voglio chiudere con le parole di Giusy Versace: “Bisogna sempre ricordare che la disabilità non è un mondo a parte e se la si guarda con gli occhi giusti può diventare una risorsa per la società, non un peso!”

Antonio Magra
già assessore ai Servizi Sociali del Comune di Biancavilla
presidente dell’associazione “Insieme”

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #abbattimento #barriere architettoniche #Biancavilla #disabili #disabilità #Ultime notizie