Aumenta il costo dei lavori pubblici e aumentano i costi progettuali della bonifica permanente del Sin di Biancavilla

“Il decreto dell’assessorato regionale delle Infrastrutture e della mobilità del 16 gennaio 2019, recante ‘Prezzario unico regionale per i lavori pubblici 2019’, pubblicato sul supplemento Ordinario alla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana n. 5 dell’1 febbraio 2019 (n. 8), unitamente agli altri prezzari approvati a partire dal 2016, ha modificato in aumento talune voci inerenti i lavori pubblici, con la conseguenza di far lievitare i costi progettuali della bonifica permanente del Sin di Biancavilla di una somma tra i 400 mila e i 500 mila euro”.

È quanto il Meetup “Amici in Movimento” (i meetup  sono gruppi di attivisti del Movimento 5 Stelle ndr) di Biancavilla scrive in una “Richiesta Consiglio Comunale aperto sull’andamento dei lavori di bonifica di Monte Calvario e relative problematiche connesse” presentata al presidente del Consiglio comunale di Biancavilla e ai presidenti dei gruppi consiliari del Comune di Biancavilla.
Fra le altre cose i 5S scrivono: “nel 2015, il MATTM ha previsto un investimento di 12 milioni di euro con un progetto di realizzazione di un Parco urbano proprio nella Cava di Monte Calvario; il Comune di Biancavilla, a tal uopo, ha redatto ‘il progetto definitivo – Interventi di bonifica/messa in sicurezza permanente e ripristino ambientale dell’area di cava di Monte Calvario per la fruibilità a parco’, che è stato approvato con Decreto del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare prot. n. 316/STA del 06/06/2017; nel novembre 2017, il Governo nazionale ha annunciato che lo sblocco dei 12 milioni di euro previsti sin dal 2015 e che, inoltre, a quelli viene aggiunta, per le annualità 2018 e 2019 un’ulteriore provvista di 6 milioni di euro”.

In virtù dell’aumento dei prezzi, ma anche del fatto che la gara per bandire i lavori di bonifica permanente da fluororedenite non è stata ancora espletata e la Conferenza speciale dei servizi per esprimere parere in linea tecnica sul progetto esecutivo “interventi di bonifica, messa in sicurezza permanente e ripristino ambientale dell’area di Monte Calvario per la fruibilità a parco” non si è ancora riunita, il Meetup “Amici in Movimento” invita il Consiglio e l’Amministrazione Comunale ad indire un Consiglio Comunale aperto alla cittadinanza, invitando tute le parti politiche ed amministrative interessate a questa vicenda, in mondo da avviare un processo chiarificatore ed assumere precisi impegni nei confronti della cittadinanza”.

Aggiornamento del 2 ottobre ore 16

Sulla nota del Meetup “Amici in Movimento” si registra la dura replica del consigliere comunale del MovimeNto 5 Stelle Dino Asero (leggi l’articolo), che ha disconosciuto la richiesta, bollata come “iniziativa del meetup”. La nota del meetup conteneva il logo del Movimento 5 Stelle.

Hashtags #amianto #Biancavilla #bonifica #Consiglio Comunale #fluoroedenite #inquinamento #monte calvario #movimento 5 stelle #Ultime notizie