La dilazione richiesta è di 30 anni per estinguere appalti, forniture e servizi professionali

Il Comune di Biancavilla ha chiesto un mutuo alla Cassa Depositi e Prestiti SpA. Nello specifico, si tratta di un’anticipazione di liquidità dell’importo di 4.202.235,97 euro a tasso vantaggioso da estinguere in 30 anni avanzata dall’amministrazione comunale, che permetterà di pagare i debiti commerciali relativi ad appalti, forniture e servizi professionali. La delibera della Giunta municipale, usufruendo del cosiddetto Decreto Rilancio, assicurerà il pagamento dei debiti certi, liquidi ed esigibili.

«Un intervento necessario e improrogabile in un momento così difficile – spiega il sindaco Antonio Bonanno -. In questo modo restituiremo una boccata d’ossigeno a diverse imprese cittadine che attendono risposte. Per il Comune si tratta di una scelta forte e decisa, nella direzione di un risanamento finanziario difficile ma che non può ostacolare la giusta richiesta dei creditori».

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #biancvailla #cassa depositi e prestiti #mutuo #Ultime notizie