Gli ospiti hanno realizzato dei laboratori e preparato tutta la sequenza dei canti e delle melodie tipiche della cultura popolare natalizia

In questo periodo natalizio in considerazione del complesso momento epidemico, non potendo allestire come ogni anno i tradizionali presepi siciliani nelle varie località del comprensorio etneo, incluso il magnifico chiostro del Palazzo dei Minoriti di Catania, ha preparato la caratteristica Novena trasmettendola giornalmente con i mezzi social. L’obiettivo principale di questa nuova modalità rimane quello di essere presente nel Territorio come parte viva per vivificarne la solennità, coniugandola con la tradizione.

Gli ospiti in questo modo sono stati comunque impegnati in diversi laboratori allestiti per preparare in modo adeguato tutta la sequenza dei canti e delle melodie tipiche della cultura popolare. Con entusiasmo e tanta voglia di fare si sono impegnati in esercitazioni canoro-musicali, recitative e grafico pittoriche, esaltando le musicalità ed i versi vernacolari e predisponendo, inoltre, una caratteristica scenografia che, raffigurando la Natività, ha richiamato la classica “Cona” che viene approntata nei “Tareddi” dei nostri paesi. “Quella di quest’anno, rappresenta una interessante novità multimediale e un modo diverso di inclusione sociale – afferma il direttore generale Giosuè Greco – che fa parte della visione della Presidenza dell’Ente, della Direzione amministrativa e della Equipe multidisciplinare della struttura ed operativamente sviluppata da valenti Operatori professionali che con competenza giornalmente si spendono al servizio degli ospiti.”

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #Biancavilla #Cenacolo Cristo Re #natale #Ultime notizie