Chiusi domenica i tre giorni di preghiera, Adorazione Eucaristica e confessione con uno dei missionari della Misericordia incaricato dal Papa per il Giubileo

Concluso, a Biancavilla l’evento “Ritornerò da mio padre” allestito in occasione dell’iniziativa giubilare universale “24 ore per il Signore” proposta e voluta da Papa Francesco. Sono stati tre giorni all’insegna della preghiera, dell’adorazione eucaristica e della confessione. Due le giornate di animazione missionaria nel  Santuario Giubilare della Madonna dell’Elemosina di Biancavilla ed una presso Villa delle Favare con la presenza di don Pasqualino “Lino” Di Dio, uno dei missionari della Misericordia incaricato dal Papa per il Giubileo il mercoledì delle ceneri, insieme ad altri 1071 sacerdoti provenienti da tutto il mondo, per predicare la Misericordia e assolvere i casi riservati alla Santa Sede.

Nel corso dell’evento legato al Giubileo della Misericordia si sono svolti, venerdì 4 presso la chiesa Madre,  Santuario Giubilare Santa Maria dell’Elemosina, la Liturgia Penitenziale e l’Adorazione Eucaristica notturna a cura dei gruppi giovanili. Sabato 5 “L’ora della Misericordia” animata da Don Lino; l’incontro fra il missionario e i bambini del catechismo, presso l’istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice; i Vespri e la processione Eucaristica, a conclusione delle Quarantore. In serata l’incontro-testimonianza  con il mondo del lavoro presso il Circolo Castriota.
Domenica 6, a Villa delle Favare, si è svolto il ritiro Diocesano di Quaresima del settore adulto di Azione Cattolica, l’accoglienza dell’icona di Maria Santissima dell’Elemosina e la catechesi di Don Lino sul tema “Con Maria Madre di Misericordia, Misericordiosi come il Padre“.
Nel pomeriggio il pellegrinaggio con l’Icona della Madonna al Santuario della Madonna dell’Elemosina e, a conclusione, la celebrazione della Santa Messa presieduta da Don Ezio Coco assistente Diocesano del settore adulti di Azione Cattolica.

Intervistato da Yvii24 sul significato profondo dei tre giorni a Biancavilla, don Lino ha dichiarato: “Sono qui per promuovere il culto della Misericordia, anche se a Biancavilla già si vive sotto lo sguardo della Madonna. Stiamo promuovendo il messaggio della Misericordia che ritroviamo nella Sacra Scrittura: Dio è sempre pronto a perdonarci, dobbiamo solo rinonoscere il nostro peccato e Lui ci verrà incontro”.

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #Basilica Santa Maria dell'Elemosina #Biancavilla #chiesa madre Biancavilla #Madonna dell'Elemosina #Ritornerò da mio padre