Dopo l’infuocata seduta consiliare che ha visto il Gruppo Misto far capitolare la maggioranza, Forza Italia, Ncd e Fratelli d’Italia intervengono

Passaggio politico di grande tensione l’attuale a Biancavilla, dove la maggioranza consiliare perde un pezzo consistente: i 4 consiglieri del Gruppo Misto che nella riunione sul Regolamento Tari hanno sommato i propri voti a quelli della minoranza. Alla nota diffusa dal Sindaco Pippo Glorioso (“Nessuno stravolgimento delle tariffe), replica adesso la minoranza formata da Forza Italia, Ncd e Fratelli d’Italia. Di seguito il documento.

Uno degli obiettivi di un’amministrazione comunale dovrebbe essere quello di ridurre la pressione fiscale, a maggior ragione durante il periodo di grande crisi economica che stiamo vivendo. Siamo felici ed orgogliosi di informare che durante la seduta consiliare di Giovedì 28 Aprile è stata vinta una battaglia importantissima sul fronte della tassazione.
Sono state infatti apportate due preziosissime modifiche al regolamento Tari 2016, al fine di agevolare le famiglie in oggettiva difficolrá economica e le attività  produttive di Biancavilla.
-La prima modifica approvata prevede la riduzione del 25% della parte sia fissa che variabile dell’importo dovuto, a beneficio delle famiglie con almeno un componente portatore di handicap, famiglie indigenti e famiglie con reddito Isee basso  ai sensi di legge, fino ad un massimale di 100.000 euro.
-La seconda modifica prevede una riduzione della tassazione  in percentuale crescente per le attività commerciali che decideranno di investire su nuova forza lavoro, oltre che per le famiglie che sono sostenute unicamente da un sussidio di cassa integrazione in deroga o di mobilità, per un ammontare che sia aggira sui 200.000 euro.

Nessuna marcia indietro, nessun possibile danno erariale, nessun aumento delle tariffe paventato dal Signor Sindaco, che durante la seduta consiliare più volte, attraverso dichiarazioni ed atteggiamenti discutibili, ha provato ad osteggiare queste proposte.
Esse seguono fedelmente articoli di legge (uno su tutti, l’art.1 comma 660 della legge di stabilità), che prevedono la possibilità di utilizzare somme derivanti dalla fiscalità generale del Comune per coprire le riduzioni approvate.
La bontà delle nostre modifiche è stata confermata dalla presenza e dal voto positivo di ben 5 consiglieri di maggioranza, che hanno permesso il proseguo della seduta fino all’approvazione definitiva del regolamento.
Fatto politico rilevante, che dovrebbe far meditare seriamente il Sindaco sul suo futuro politico alla luce  dei fatti che non ha più una maggioranza in consiglio comunale.
Prima però si concentri a tagliare i tanti, troppi sprechi ancora presenti nel bilancio comunale.
Alle consulenze ed ai vari incarichi, preferisca incentivare iniziative a favore dei tanti biancavillesi in difficoltà, iniziative solidali e realmente utili, iniziative come quelle che orgogliosamente sono state presentate ed approvate Giovedì frutto della nostra attenzione e del nostro impegno per i nostri concittadini.

Forza Italia, Ncd, Fratelli d’Italia

Hashtags #Biancavilla #Consiglio Comunale #in evidenza #politica