Si chiarisce uno dei misteriosi incendi di vetture nel cuore della notte

I Carabinieri della Stazione di Biancavilla hanno denunciato alla Procura della Repubblica di Catania un 46enne, pregiudicato biancavillese, per danneggiamento seguito da incendio all’auto dello zio della ex compagna. I militari, a conclusione di una veloce attività investigativa, hanno accertato che l’uomo la notte del 24 scorso, intorno alle tre della notte ha cosparso di liquido infiammabile una Fiat Punto, lasciata regolarmente parcheggiata dal proprietario in una via del centro cittadino, incendiandola.
Il forte boato ha svegliato il vicinato ed il piromane, accortosi che era stato visto, si è liberato frettolosamente di un bidone di plastica, utilizzato per trasportare il liquido infiammabile, fuggendo a piedi per le vie limitrofe.

 

I militari, immediatamente intervenuti sul posto, hanno rinvenuto e sequestrato il bidone di plastica avviando le opportune indagini che hanno permesso di identificare il 46enne quale autore dell’attentato.
L’attività investigativa svolta dai Carabinieri ha consentito inoltre di appurare che l’indagato ha incendiato l’auto, di proprietà di 54enne, perché quest’ultimo in più circostanze avrebbe difeso e soccorso la nipote, ex convivente dell’uomo e sua vittima da tempo di molestie, pedinamenti e minacce, in quanto non si era rassegnato alla fine della relazione sentimentale.

Hashtags #carabinieri #in evidenza #incendio auto