Il primo cittadino appena eletto affronta di petto una delle emergenze del comune

«Il Comune di Biancavilla, nell’ambito della raccolta differenziata, si attesta ben al di sotto della soglia del 65%: percentuale indicata dalla Regione per rientrare in pieno nei parametri indicati dalla legge. Il dato attuale, ovviamente, non può essere soddisfacente. Serve innalzare, in modo forte e deciso, la soglia della percentuale». Lo dichiara in una nota stampa il neoeletto sindaco di Biancavilla Antonio Bonanno, che lancia anche un appello ai suoi concittadini per differenziare nel modo migliore.

«Faccio riferimento, in particolar modo, alla giornata del giovedì quando in occasione del passaggio per l’indifferenziata, viene messo assieme qualunque materiale – dichiara il primo cittadino –. Separare come dovrebbe avvenire il vetro, la carta e soprattutto, così come abbiamo rilevato, la plastica, è essenziale. Una percentuale al di sotto del 65% penalizza fortemente tutta la comunità biancavillese sotto il profilo economico e dell’importo in bolletta. Il Comune farà la sua parte lanciando, nei prossimi giorni, una campagna di informazione quartiere per quartiere. Mi recherò anche al mercato – conclude Antonio Bonanno – per incontrare gli operatori e confrontarci assieme sulle modalità da seguire per migliorare la raccolta differenziata».

Hashtags #antonio bonanno #Biancavilla #in evidenza #raccolta differenziata #rifiuti #sindaco #spazzatura