L’Associazione volontari italiana del sangue, attenderà i donatori presso la sede dell’associazione Carabinieri e Finanzieri

In estate, com’è noto, la carenza di sangue è un fatto cronico. Le vacanze, il mare, le ferie, distolgono un po’ tutti e ci si dimentica di fare un gesto di concreta e gratuita solidarietà nei confronti di chi necessita di una trasfusione di sangue, soprattutto i talassemici che hanno bisogno di trasfusioni continue. Domenica mattina 29 luglio, a Biancavilla, si può aiutare concretamente chi necessita di una sacca di sangue, recandosi nei locali dell’associazione Carabinieri e Finanzieri, in piazza Sgriccio, dove i volontari della storica locale sezione dell’Avis – attiva da trent’anni nel territorio – attenderanno i donatori dalle 7:30 alle 11:30. Oltre ai volontari dell’Associazione volontari italiana del sangue, a cui spetta l’accoglienza e il disbrigo della parte burocratica, i donatori troveranno due medici e due infermieri che si occuperanno della visita e della donazione. Potranno donare tutti i maggiorenni in buona salute che risulteranno idonei ai controlli preventivi.

Al microfono di Yvii24, la vicepresidente Avis Biancavilla, Varinia Pastanella, fra le altre cose dichiara: «Vorrei sfatare alcuni falsi miti: il primo, con il tatuaggio si può donare, bisogna attendere solo quattro mesi dalla realizzazione. Secondo: la donazione è totalmente sicura, in quanto viene utilizzato materiale sterile». Aggiunge il consigliere Avis, Luciano Distefano: «Invitiamo tutti i biancavillesi a compiere questo gesto di solidarietà soprattutto in questo momento estivo in cui la carenza di sangue è maggiore».

Hashtags #associazione volontari sangue #avis #Biancavilla #donazione #in evidenza #sangue