I giovani biancavillesi si esibiranno in tante attività, frutto del lavoro all’interno dei laboratori parrocchiali

Sarà una serata di festa con tante esibizioni, quella che si terrà domenica prossima all’interno dell’oratorio “Don Bosco” della chiesa Annunziata di Biancavilla retta da don Antonino Tomasello. Un momento di ritrovo tra grandi e piccoli, parrocchiani e non, che sarà anche occasione per lo scambio degli auguri natalizi. Durante la serata, i tanti ragazzi che settimanalmente prendono parte alle attività oratoriali, presenteranno i lavori prodotti all’interno dei 5 laboratori artistici. Attività che spazieranno  dal teatro, al ballo, senza tralasciare l’esibizione del gruppo musicale dei chitarristi, dei percussionisti e dei cantanti. «Quella dell’oratorio», dicono i responsabili della struttura, «è una ricetta che funziona, una calamita che attira. Oratorio: uno stile di vita».

Una macchina che è ormai entrata pienamente a regime quella dell’oratorio “Don Bosco” che dopo tanti anni ha ripreso vita lo scorso mese di settembre su volere di padre Tomasello e grazie all’impegno dei tanti animatori che ruotano settimanalmente per proporre attività sempre nuove e entusiasmanti. Una struttura, quella dell’oratorio dell’annunziata, fondata da padre Placido Brancato già alla fine degli anni 50 che rappresentò a Biancavilla, sin da subito, il primo centro di aggregazione giovanile che adottava il modello di formazione salesiana all’interno di una parrocchia.

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #Biancavilla #chiesa annunziata #oratorio don bosco #Ultime notizie