A causa della chiusura della chiesa madre per i danni del terremoto, i 15 giorni di celebrazioni si svolgeranno nelle parrocchie, nelle comunità religiose e nei centri pastorali

Sarà una festa estiva in onore della Madonna dell’Elemosina, a Biancavilla, del tutto particolare quella che si svolgerà dal 16 al 25 agosto. Il programma, infatti, per la chiusura della chiesa madre a causa del terremoto, vedrà il novenario svolgersi in maniera itinerante in parrocchie comunità religiose e centri pastorali della città.

I momenti di preghiera si alterneranno tra la parrocchia dell’Annunziata (sabato 17), il Piccolo Seminario estivo delle “Vigne” di Biancavilla (domenica 18), l’ospedale “Maria Santissima Addolorata”, la chiesa della Trinità dell’Opera Cenacolo “Cristo Re” di contrada Croce al Vallone (lunedì 19), la chiesa del Monastero delle Clarisse (martedì 20), via delle Mimose nel quartiere Sberno (mercoledì 21), il Convento dei frati minori (giovedì 22), la parrocchia S. Cuore (venerdì 23).

Venerdì 16 e sabato 24 invece appuntamento nella chiesa del Rosario, dove da circa un anno si riunisce la parrocchia Matrice.
Ciascuna giornata sarà caratterizzata da una particolare intenzione di preghiera. Ci sarà l’affidamento dei bambini alla Madonna (sabato 17), la giornata per gli ammalati (lunedì 19), la preghiera per i religiosi e i consacrati (martedì 20), la giornata missionaria (mercoledì 21), la festa per le coppie biancavillesi che festeggiano gli anniversari di matrimonio (venerdì 23).

Giovedì 22 agosto al termine della Messa celebrata nella chiesa del Convento si svolgerà la processione eucaristica fino alla chiesa del Rosario. Sabato 24 si celebrerà la 17a giornata dell’Associazione “Maria SS. dell’Elemosina” che raccoglie i fedeli e devoti della Madonna che scelgono di indossare lo scapolare della Vergine.

In questa occasione verrà tributato uno speciale riconoscimento al Luogotenente Roberto Rapisarda, che per 4 anni ha guidato la Caserma dei Carabinieri di Biancavilla distinguendosi per l’attenzione ai bisogni della comunità, e in particolare, il 4 ottobre 2018, ha fatto uno speciale intervento per riportare l’Icona della Madonna dell’Elemosina al riparo dalla pioggia, nel corso della processione.

Domenica 18 agosto al Piccolo Seminario estivo è in programma una serata danzante con discoteca all’aperto per giovani e meno giovani. Mercoledì 21 nel quartiere Sberno, in via delle Mimose, saranno i ragazzi dell’Oratorio “don Pino Puglisi” ad animare il pomeriggio con musiche e giochi.

Le celebrazioni culmineranno, come da tradizione, l’ultima domenica di agosto, il 25, con la solenne Messa in piazza Collegiata, quest’anno presieduta da Monsignor Salvatore Gristina, Arcivescovo di Catania, con la partecipazione di tutto il clero, delle varie realtà associative e confraternali cittadine e delle autorità civili e militari.

Al termine, il sindaco di Biancavilla pronuncerà l’atto di consacrazione alla Madonna. Seguirà la processione della sacra e venerata Icona bizantina della Vergine dell’Elemosina per il centro storico. Quest’anno, sempre a causa del terremoto, l’Icona verrà trasportata in processione sul fercolo maggiore, tradizionalmente utilizzato per la processione del 4 ottobre, grazie anche alla presenza della scivola collocata sullo scalone monumentale della Basilica.

Le celebrazioni agostane di quest’anno coincidono anche con il ricordo dei 40 anni della reincoronazione dell’Icona della Madonna dell’Elemosina, che si svolse il 26 agosto 1979, per iniziativa del Prevosto Calaciura, per rimediare al sacrilegio compiuto nel febbraio dello stesso anno con il furto della manta, dei preziosi ex voto dell’Icona e di altre suppellettili del Santuario. Fu l’allora Arcivescovo di Catania, Mons. Domenico Picchinenna, a porre sul capo della Madonna e del Bambino le nuove corone in oro che furono realizzate con le donazioni generose del popolo biancavillese.

Hashtags #2019 #Biancavilla #festa estiva #Madonna dell'Elemosina #Ultime notizie