Il papà Nino dopo la sentenza : «Adesso i complici di Mancuso»

Si terrà oggi, mercoledì 24 luglio, alle ore 20, in piazza Roma a Biancavilla, una fiaccolata per ricordare Valentina Salamone, la 19enne biancavillese vittima di femminicidio, ritrovata cadavere in una villetta di Adrano, il 24 luglio di 9 anni fa, ma anche le donne vittime di violenza. Saranno presenti i familiari, la mamma, il papà nino e le sorelle, gli amici ed i conoscenti, il sindaco e le rappresentanti delle associazioni contro la violenza sulle donne, Thamaia e Telefono Rosa, costituitesi parte civile al processo.

Ieri è stata dipinta una panchina rossa nella piazzetta che si affaccia su via Martiri d’Ungheria in ricordo di tutte le donne vittime di femminicidio. Sulla panchina è stata posta una targa che ricorda Valentina. Questo nono anniversario è segnato dalla conclusione del processo di primo grado che ha visto la condanna all’ergastolo di Nicola Mancuso per l’omicidio.

Il caso, inizialmente archiviato come suicidio, venne riaperto sino alla condanna giunta nello scorso mese di giugno.
A Yvii24 il papà di Valentina, Nino, dichiara: «Siamo soddisfatti per la condanna. Adesso bisogna dare un nome al complice o ai complici di Mancuso».

Hashtags #Biancavilla #femminicidio #fiaccolata #valentina salamone #violenza #violenza donne