Il sindaco protagonista della seduta consiliare di ieri sera. Su tutte le furie per gli articoli sul nuovo viale dei Fiori allagato e sul gelo alla “Bruno”

Surroga del dimissionario Mauro Mursia dalla terza commissione consiliare e rinvio della seduta a lunedì prossimo alle 20. Si potrebbe archiviare in un rigo, la seduta consiliare di ieri a Biancavilla, se non fosse per l’indiscusso protagonista salito in cattedra: il sindaco Pippo Glorioso. Imbeccato in pregiudiziale dai consiglieri di maggioranza e opposizione sui recenti articoli della stampa locale, fra i quali i nostri, sulle aule gelide alla “Bruno” e al Secondo circolo, e sull’allagamento del viale dei Fiori appena riqualificato (causato dalle piogge proprio come avveniva prima dei lavori), ne ha per tutti, soprattutto per la stampa – nella quale orgogliosamente ci includiamo – anzi della stampa cattiva, (“professionisti, come sempre, del nulla e delle falsità”, ci  ha definiti su Facebook), che non fa altro che denigrarlo.
Glorioso, intervenuto in aula, ha detto che gli articoli sono “artefatti” e i giornalisti che li hanno scritti sono pseudo-giornalisti, a cui lui non deve dare conto. Sulle aule gelide, il sindaco ha dichiarato che la temperatura nelle classi era di 22 gradi, aggiungendo: «Devo dare conto solo alla politica e alla classe dirigente all’interno dell’aula consiliare e non alla stampa». Infine la chiosa: «Io leggo solo Repubblica».

«Caro sindaco tu devi rispondere alla città e alla gente che amministra, altro che alla politica», ha replicato in aula il capogruppo del Pd (il partito di Glorioso, se qualcuno non lo sapesse) Giuseppe Pappalardo, che  ha aggiunto: «Le foto che circolano su internet sono veritiere e i filmati sono l’occhio  di quanti si sono trovati a passare da quella strada. I giornalisti non scrivono per denigrare un’amministrazione, ma per ricordare che il suo compito è quello di controllare ed eventualmente di cercare le responsabilità di chi ha sbagliato».
Da parte nostra vogliamo rilevare, sulle aule gelide, che i nostri articoli si sono basati sulle testimonianze dei genitori, che ci hanno ripetutamente contattati e che il sindaco ha pure incontrato al culmine delle proteste. Sono basati su fatti veri come il guasto alla caldaia della “Bruno”, sulla chiusura di un giorno della scuola come il sindaco stesso ha ordinato, sulle dichiarazioni (mai smentite) rilasciate a Yvii24 dallo stesso Glorioso e dai due dirigenti scolastici Di Maita e Gennaro.

In particolare la professoressa Gennaro ha dichiarato: «Ho deciso di chiudere le classi più fredde sistemando gli scolaretti nei locali più caldi». Ma il sindaco può tranquillamente continuare a dichiarare che gli scolaretti hanno indossato il costume piuttosto che il piumino.
Sul viale del Fiori le dichiarazioni del sindaco appaiono grottesche alla luce del video da noi pubblicato, dalle immagini pubblicate da altri organi di stampa, e dalle testimonianze di tanti automobilisti transitati per il viale dei Fiori.
Evidentemente Glorioso ha tutto un suo metro per giudicare la stampa: è libera quella che lo incensa, è professionista delle “falsità” quella che riporta i fatti provati. Contento lui…

Gli articoli di Yvii24 sui riscaldamenti mal funzionanti alla “Bruno” e al Secondo Circolo:

Biancavilla, temperature glaciali: riscaldamento malfunzionante all’Istituto comprensivo “Bruno”. Sindaco chiude tre plessi

Riscaldamento malfunzionante: a Biancavilla domani chiusi i tre plessi della “Bruno” e la sede di via dei Mandorli del Secondo circolo

Biancavilla, dopo il “grande freddo” domani studenti nuovamente in aula

Biancavilla: riprendono le lezioni alla “Bruno” e al Secondo circolo dopo il grande gelo. Ma i genitori continuano a protestare

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #Biancavilla #Consiglio Comunale #Giuseppe Glorioso #in evidenza #Pippo Glorioso #sindaco #stampa