Il primo cittadino adesso vorrebbe il ricambio alla guida del consiglio, mentre sarebbe tutta da giocare la partita dei nuovi componenti del nucleo

È stato revocato a Biancavilla, con delibera della giunta municipale presieduta dal sindaco Giuseppe Glorioso, il Nucleo di valutazione, organismo indipendente di valutazione della performance dei dirigenti comunali. La delibera, approvata all’unanimità e con tutti gli assessori presenti, ha rideterminato il compenso, riducendolo di un terzo (6.333 euro), che passa così da un costo di 19.000 euro a 12.667. Rimodulati anche i componenti, che passano da 3 a 2.
Sarà il sindaco Glorioso, con propria determina, a nominare i due nuovi membri dell’organismo. Con questo atto decadono il dottor Salvo Portale, e l’ex presidente del Consiglio comunale Nicola Tomasello, mentre il terzo componente, Giovanna Petralia, aveva già rimesso l’incarico.
L’atto suona come una vera e propria sfida del sindaco soprattutto agli alleati. Sul piede di guerra i politici vicini ai componenti defenestrati, a cominciare dall’attuale presidente del Consiglio comunale, Vincenzo Cantarella, vicino da sempre a Nicola Tomasello. Da quel che si vocifera nei corridoi del palazzo, il primo cittadino premerebbe per il ricambio alla guida del consiglio con un avvicendamento fra Cantarella e Luigi D’Asero, mentre sarebbe tutta da giocare la partita sul fronte delle nomine per i due del nuovo Nucleo di valutazione. Situazione, com’è in questi casi, tutta in evoluzione.

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #Biancavilla #comune #Giuseppe Glorioso #in evidenza #nucleo valutazione #Pippo Glorioso #sindaco