Dal nomignolo nato per una discarica di rifiuti, oggi la sp 156 diramazione presenta innumerevoli “vergogne”: immondizia, frana, muri crollati

Si è guadagnato il nomignolo di “strada della vergogna” per la discarica abusiva che si forma al confine fra i territori di Biancavilla e Adrano. Adesso quel nomignolo non indica solo la spazzatura ma i tanti problemi che affliggono la provinciale 156: rifiuti, frane, muri crollati per il terremoto del 6 ottobre. La Città Metropolitana di Catania, proprietaria, ha disposto la chiusura di un tratto per una frana, imponendo la posa di barriere che ne impediscono il transito: ma di barriere e chiusure non ve ne sono. Abbiamo percorso per intero la 156, diramazione, filmando tutte le “vergogne”, testimoniate nel video.

Hashtags #Biancavilla #in evidenza #provinciale 156 #sp 156 #strada della vergogna