La clip musicale “Sotto casa mia” e i risultati ottenuti sul cancro alla pleura al Policlinico di Catania al centro dell’intervista a Dino Pappalardo e al Prof. Marcello Migliore

L’inquinamento da fluoroedenite a Biancavilla torna nuovamente all’attenzione dei media nazionali. Ad occuparsene è il Tg3 regione che ospita il rapper biancavillese Dino Pappalardo in arte Picciotto autore di “Sotto casa mia” il video musicale di denuncia che parla del killer silenzioso che ha ucciso e continua a fare molte vittime per cancro alla pleura, e il professore Marcello Migliore, Primario del reparto di Chirurgia Toracica del Policlinico di Catania che  si è  occupato e si occupa ancora adesso di molti pazienti biancavillesi colpiti da mesotelioma pleurico tra i quali il padre di Dino Pappalardo.

 

Picciotto ha illustrato il suo progetto discografico iniziato con il video di denuncia sociale. L’album che uscirà la prossima estate prende il titolo dal suo nome d’arte e sarà composto da 18 tracce inedite, prodotte quasi interamente da DJ JAD degli Articolo 31.
Il chirurgo ha parlato della ricerca e delle nuove tecniche d’intervento sui pazienti affetti da mesotelioma evidenziando i successi ottenuti in questi ultimi anni, sui malati di cancro alla pleura, grazie ad una particolare tecnica d’intervento, eseguita solo da pochissimi centri al mondo. Infine il chirurgo ha parlato dei  risultati ottenuti, in termini di sopravvivenza del malato, paragonabili a quelli ottenuti nei miglior centri ospedalieri mondiali.

Hashtags #amianto #Biancavilla #Dino Pappalardo #fluoroedenite #in evidenza #inquinamento #Marcello MIgliore #Picciotto