Agiscono i Carabinieri di Biancavilla contro una bufala dei giorni scorsi

Nel panorama desolante che vede gli italiani barcamenarsi nei quotidiani impegni resi insormontabili dalla forzata permanenza all’interno delle proprie abitazioni nel tentativo di arginare la proliferazione del famigerato COVID-19, i militari si sono imbattuti nell’ennesima dimostrazione di assoluta irresponsabilità da parte di persone che, nel frangente, riescono stranamente a gioire dell’allarme procurato con notizie false con un’unica finalità: lo scherno alle spalle altrui.

I militari infatti, a seguito di serrate indagini informatiche, sono riusciti ad individuare una ragazza che falsificando il logo del profilo dell’emittente locale “VideoStar” si era spacciata per giornalista, diffondendo così sui social media la falsa notizia che nel comprensorio di Adrano e Biancavilla  erano stati registrati 7 casi di contagio dal virus. E’ opportuno stigmatizzare il deprecabile comportamento del singolo che, nel periodo più turbolento dalla fine della guerra in Italia, impieghi il proprio tempo per generare panico nella popolazione inficiando gli sforzi profusi sul campo da tutto il personale sanitario e dalle forze dell’ordine.

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #Biancavilla #coronavirus #fake news #Ultime notizie #video star