Lettera Fp Cgil all’impresa e, indirettamente, al comune per conoscere i tempi di erogazione delle retribuzioni e della tredicesima

Operatori ecologici di Biancavilla sul piede di guerra. La categoria è abbastanza stufa di percepire, mese per mese, lo stipendio in costante ritardo. L’ultima mensilità, ottobre, è stata erogata con un acconto, il 25 novembre, e il saldo, il 30 novembre: un mese esatto di ritardo. Approssimandosi le feste di fine anno, con le comprensibili spese per ogni famiglia, i lavoratori aderenti alla Funzione Pubblica della Cgil di Catania, hanno inviato una lettera all’impresa per la quale svolgono il servizio rifiuti nel comune, Mbs Ambiente, chiedendo “informazioni circa la puntuale erogazione dello stipendio e della 13ª mensilità ai lavoratori operanti presso il territorio di Biancavilla”.

Il timore è quello di dover trascorrere la prima parte delle feste senza l’accredito della retribuzione e senza la tredicesima sul conto. A nome dei lavoratori del cantiere di Biancavilla, Marcello Mazzeo della Fp-Cgil dichiara: «Chiediamo che vengano rispettate le scadenze previste dalla legge, ovvero lo stipendio entro il 15 del mese e la tredicesima mensilità entro il 20 dicembre, mettendo fine alla consuetudine degli acconti che crea innumerevoli disagi alle nostre famiglie».

A fine anno le clausole di salvaguardia impediscono lo svolgimento dello sciopero nel periodo compreso fra il 9 dicembre ed il 6 gennaio. Restano, però, attuabili le assemblee sindacali. Non saranno i disagi dello sciopero, ma, sotto le feste, la città inevitabilmente ne potrà risentire. Insomma, l’amministrazione comunale è avvisata: nessun ritardo nel pagamento delle fatture all’impresa.

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #Biancavilla #fp cgil catania #netturbini #operatori ecologici #retribuzione #rifiuti #sciopero #sindacati #stipendio #tredicesima #Ultime notizie