Ne ha fatto le spese anche la scuola di viale dei Fiori: ritirata l’immondizia solo dopo la differenziazione

Tempi duri per chi non esegue la corretta differenziazione dei rifiuti a Biancavilla. L’impresa che espleta il servizio di nettezza urbana non ha, infatti, ritirato oggi (giornata in cui era prevista l’esposizione dell’indifferenziata) i sacchi di immondizia contenenti materiali che non vanno nell’indifferenziato. In tanti sono convinti che questa tipologia possa contenere ogni tipo di rifiuto, ma non è così. Qui vanno solo ed esclusivamente i rifiuti che non si possono differenziare: dunque niente umido, carta, cartone, plastica, vetro, alluminio. Per tanti risulta comodo, non solo a Biancavilla, ma anche in altri centri, accumulare spazzatura per una settimana e poi esporre tutto nel giorno dell’indifferenziato.

E così, a Biancavilla, oggi gli operatori ecologici hanno lasciato davanti alle abitazioni i rifiuti non conformi. Ne ha fatto le spese anche la scuola di viale dei Fiori che ospita attualmente la “Sturzo”, al mattino, e la “Bruno, al pomeriggio. I sacchi esposti sono rimasti all’ingresso di via dei Mandorli per buona parte della mattinata. Solo dopo una differenziazione eseguita dal personale scolastico l’impresa ha ritirato i rifiuti. Ma in tante abitazioni i rifiuti sono rimasti davanti all’uscio. Gli utenti dovranno provvedere al ritiro e all’esatta differenziazione prima dell’inizio del turno pomeridiano dei vigili urbani. I poliziotti municipali, infatti, passeranno per le vie della cittadina multando quanti non hanno provveduto ad eseguire la corretta differenziazione dei rifiuti.

Hashtags #Biancavilla #multe #raccolta differenziata #rifiuti #Ultime notizie