Il reato era stato scoperto nel 2010 dagli uomini del Corpo Forestale

Ruspe in azione, questa mattina, in contrada Minicucchita a Biancavilla, contro una villetta dichiarata abusiva dal giudice, in quanto costruita in piena zona D del parco dell’Etna e senza le opportune autorizzazioni del Genio civile e dello stesso Parco. Un reato scoperto nel 2010 dalla Forestale, al quale seguì la condanna definitiva giunta nel 2012 con conseguente ordinanza di demolizione da parte del Tribunale di Catania. La casetta di 30 metri quadrati veniva utilizzata come residenza estiva dagli stessi proprietari, che sono stati condannati dal Tribunale di Catania al ripristino dei luoghi allo stato antecedente la costruzione dell’immobile. Ad eseguire i lavori di demolizione, una ditta attualmente in amministrazione giudiziaria a seguito di confisca alla criminalità. Sul posto erano presenti anche i tecnici dell’Enel che hanno messo in sicurezza la parte riguardante l’energia elettrica ed accertato l’eventuale presenza di allacci abusivi alla rete, la Guardia di Finanza, la Forestale, la Polizia Municipale, i Carabinieri, la Polizia di Stato e quella provinciale.

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #Biancavilla #contrada minicucchita #in evidenza #villetta abusiva