L’esperienza, condivisa dal liceo biancavillese insieme alla scuola triestina ed a quella spagnola, si è basata sul percorso artistico di Giuseppe Tamo da Brescia

Nella giornata di ieri ha avuto luogo uno scambio culturale, basato sul percorso artistico di Giuseppe Tamo da Brescia, curato dal liceo delle scienze umane di Biancavilla “Mario Rapisardi” e condiviso con il  Liceo “Dante-Carducci” di Trieste con la partecipazione di dieci studenti castigliani del Liceo Anxel Fole.
Il tour ha toccato diversi luoghi storici biancavillesi, segnati dalle opere e dal lascito dell’artista siciliano: dalla Cappella di San Placido, affrescata con scene riguardanti la vita del santo, fino all’interno della Basilica, passando per le chiese dell’ Annunziata e della Mercede senza dimenticare il chiostro del convento di San Francesco, in cui Tamo da Brescia affrescò le 32 lunette, raccontando la vita del santo e di alcuni martiri.

L’iniziativa è stata ideata dalla dott.ssa Margherita Messina – Consulente alla Cultura – e dalle professoresse Elsa Sangiorgio, Giuseppina Rasà, Piera D’Agate, Sabrina Blasizza e Cinzia Politi, per far conoscere ai più giovani, spesso poco attenti alle ricchezze culturali nostrane, la storia e le opere di un’artista che ha contribuito a rendere bella Biancavilla, oltre che per offrire agli studenti dei tre istituti, un’opportunità di scambio sociale e culturale.

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #arte #Biancavilla #cultura #giuseppe tamo da brescia #in evidenza #spagna #trieste