Sì da dodici consiglieri, adesso la palla passa al commissario. Cantarella proporrà una mozione per la costituzione di parte civile dopo il blitz antimafia “onda d’urto”

È stata approvata ieri sera in Consiglio comunale, a Biancavilla, la mozione d’indirizzo sul Regolamento edilizio, primo firmatario il consigliere Giuseppe Pappalardo. L’atto, che ha avuto il sì dai 12 consiglieri di maggioranza presenti, non è stato votato dalla minoranza, che ha abbandonato l’aula e che l’ha giudicato inutile perché, ormai, fuori tempo massimo.
Per la maggioranza, invece, gli 8 punti proposti (fra cui la cessione di cubatura fra terreni anche non contigui) possono adesso essere sposati dal Commissario ad acta e, quindi, contenuti nel nuovo Piano regolatore generale o, in alternativa, ripresentati in sede di osservazioni allo strumento urbanistico.
Soddisfatto il consigliere Pappalardo che dichiara a Yvii24: «Un lavoro egregio quello svolto dalla terza commissione con il contributo dei tecnici che adesso passa al commissario che ne potrà fare tesoro».
Rinviata, invece, l’interrogazione sui lavori di rifacimento della rete fognaria in via Vittorio Emanuele, presentata da Marco Cantarella.

Il consiglio tornerà in aula questa sera per trattare: la Relazione della quarta commissione consiliare sull’attività svolta nel primo semestre 2016 e la mozione Contro la violenza di genere. Saranno presenti in aula anche il Comandante della Stazione dei Carabinieri, Roberto Rapisarda, e il Comandante della Polizia Municipale, Vincenzo Lanaia, per parlare di ordine pubblico, anche alla luce del recente blitz antimafia “Onda d’urto” che ha coinvolto esponenti della cosca locale. E sul blitz il consigliere Marco Cantarella ha preannunciato la presentazione di una mozione che impegni l’amministrazione comunale a costituirsi parte civile nell’eventuale processo.
Nel corso della riunione, il consigliere Mauro Mursia (Rinnoviamo Biancavilla, vicina a Forza Italia) ha salutato i colleghi preannunciando le proprie dimissioni, protocollate stamattina, per dare anche ad altri la possibilità di cimentarsi nel ruolo di consigliere. Lo sostituirà il primo dei non eletti della lista “Rinnoviamo Biancavilla con Bonanno Sindaco” Salvatore Bonaccorsi.

In un comunicato stampa, Mursia scrive: “Ho deciso di dimettermi nel rispetto degli accordi presi col partito in sede di candidatura che vedono nella turnazione dei suoi consiglieri, un principio da onorare per dare anche ad altri la possibilità di contribuire alle soluzioni dei problemi della nostra città e a un miglioramento della stessa”.
“Ringrazio Mauro Mursia per quanto fatto da consigliere nell’interesse dei cittadini – commenta Salvo Pogliese, eurodeputato di Forza Italia –  queste sue spontanee dimissioni dimostrano come l’intero gruppo di Rinnoviamo Biancavilla sia coeso e abbia come unico scopo impegnarsi per la comunità biancavillese, e non certo rimanere attaccati alle poltrone. Faccio i miei migliori auguri di buon lavoro al subentrante Salvatore Bonaccorsi”.
“Grazie a Mursia – dichiara Antonio Bonanno, che era candidato sindaco nel 2013 – per lo splendido e appassionato lavoro fin qui svolto in Consiglio comunale, sono certo che non sarà da meno Bonaccorsi, cui va il mio più sincero in bocca al lupo. La turnazione all’interno del gruppo di Rinnoviamo Biancavilla è stata da tutti fortemente voluta, e rispettata, per condividere al massimo l’impegno verso Biancavilla”.

(Ha collaborato Maria Francesca Greco)

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #Biancavilla #Consiglio Comunale #in evidenza #mauro mursia #piano regolatore