L’aiuto economico verrà conferito bimestralmente mediante la “Social card SIA”

Al via a Biancavilla, il “Sostegno Inclusione Sociale”, ovvero il contributo per le famiglie disagiate attraverso il Piano di contrasto alla povertà e di intervento per l’inclusione sociale e il reinserimento lavorativo. L’aiuto economico verrà conferito bimestralmente mediante la “Social card SIA”. Si tratta di un intervento predisposto dal Comune di Biancavilla e finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali. Si tratta del progetto “Sostegno Inclusione Sociale” (SIA), che aiuta con un contributo le famiglie con minorenni, figli disabili o donne in stato di gravidanza. L’iniziativa è stata annunciata dal sindaco Pippo Glorioso e dall’assessore alle Politiche sociali Rosanna Neri.

 

Per ottenere il contributo è necessario avere ISEE non superiore ai tre mila euro ma soprattutto di non godere di altri trattamenti previdenziali e d’aiuto come NASPI e ASDI. L’aiuto economico verrà conferito bimestralmente mediante la “social card SIA” una carta elettronica, consegnata dall’INPS, alle famiglie con i requisiti richiesti, e sarà determinato in base al numero dei componenti del nucleo familiare: da un minimo di 80 euro per un solo componente ad un massimo di 400 euro. Le famiglie potranno fare domanda presso il Palazzo comunale, rivolgendosi all’Ufficio di Solidarietà Sociale. Non è prevista alcuna scadenza di presentazione della domanda poiché si vogliono accettare più richieste possibili, esaminate cronologicamente, fino all’esaurimento delle risorse destinate dal Ministero al progetto del Comune.

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #Biancavilla #in evidenza #Pippo Glorioso #rosanna neri #SIA #social card