Nella rete dei Carabinieri è finito un 43enne che vendeva dosi di marijuana nei pressi di via Martiri d’Ungheria

Servizio antidroga ieri a Biancavilla, da parte dei Carabinieri della Compagnia di Paternò e della locale Stazione, che hanno arrestato un pusher di 43 anni, con l’accusa di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza a Pubblico Ufficiale. Si tratta di Francesco Di Maggio, arrestato nella tarda mattinata nei pressi della piazzetta di via Martiri D’Ungheria, mentre cedeva alcune bustine di “erba” a clienti occasionali.
Appena i militari sono intervenuti per bloccarlo, il pusher si è subito dato alla fuga per le strade limitrofe alla piazzetta che aveva scelto come luogo della sua attività. Ne è scaturito un breve e concitato inseguimento alla fine del quale, nel parcheggio del supermercato Decò, in via in Arti e Mestieri, Di Maggio è stato rintracciato e bloccato. A nulla è valsa la sua strenua resistenza.

 

La perquisizione domiciliare operata dai militari nell’abitazione del 43enne, ha permesso di rinvenire e sequestrare, abilmente occultati in  un’anta dell’armadio della stanza da letto, 80 grammi di marijuana, due stecche dello stesso stupefacente, della carta stagnola già suddivisa a pezzi per confezionare la droga in dosi, 3 bilancini elettronici di precisione, 1 radio scanner per sintonizzarsi sulle frequenze delle Forze di Polizia, e la somma contante di 335 euro in banconote di piccolo taglio, ritenuta provento dell’attività di spaccio.
Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, lo spacciatore è stato trattenuto in una camera di sicurezza dell’Arma in attesa di essere giudicato con rito direttissimo.

Hashtags #arresto #Biancavilla #cronaca #in evidenza #marijuana #pusher #spacciatore