Momento di integrazione con la partecipazione di minori non accompagnati della comunità “Longo Laura Vicuna” di Cammarata

Sono state due serate teatrali di grande successo, quelle che si sono tenute sabato e domenica scorsi all’interno del teatro comunale “La Fenice” di Biancavilla, promosse dalla compagnia Db Friends Compagnia Novaluna con lo spettacolo “The 60’s Spray – Danza la TV”.  Attraverso un mix di colori e musiche anni ’60 si è voluto portare sul palco un parallelismo tra tematiche note, come quelle della questione degli afroamericani, ma che ben si adattano con quanto  l’Europa sta vivendo in questi anni, sotto i grandi flussi migratori di popolazione dai paesi africani.

«Abbiamo usato questo spettacolo ambientato a Baltimora come scusa per raccontare alle nuove generazioni l’integrazione» ha spiegato il regista Vincenzo Licari . «Questo spettacolo parla dell’accettazione della diversità, i bianchi con i neri, i grossi con i magri e tutte le diversità che possano esistere in questa società»

Per una vera e concreta integrazione, allo spettacolo hanno preso parte nel ruolo di attori, anche diversi ragazzi della comunità alloggio per minori non accompagnati di Cammarata “Longo Laura Vicuna”«L’esperienza di integrazione che abbiamo vissuto è ottima» ha detto Giuseppe Ricceri, educatore che opera all’interno della comunità di accoglienza. «Il gruppo teatrale ha scelto il tema di questo spettacolo dedicato all’integrazione. Quale miglior tema per noi che facciamo di una missione educativa, la nostra vita»

Hashtags #db friends #The 60's Spray - Danza la TV #Ultime notizie