Si recuperebbe, così, parte dei coperti persi a causa del distanziamento

Il consigliere comunale biancavillese di maggioranza, Mauro Mursia, lancia la proposta di azzeramento della Tosap per gli operatori della ristorazione che in queste settimane di chiusura forzata non stanno già pagando. In una nota, Mursia scrive: «Nelle scorse settimane, l’amministrazione comunale si è fatta promotrice della sospensione di ogni tributo comunale fino al prossimo 31 maggio. A questo va aggiunto anche l’esenzione della Tosap in questi mesi di chiusura forzata. Si è trattato di un segno di sensibilità e impegno nei confronti dei commercianti e del settore produttivo della nostra città.

Ma in questi mesi di estrema emergenza, ho ritenuto opportuno proporre anche un ulteriore incentivo indirizzato alle numerose commerciali legate  alla ristorazione. Vista l’emergenza legata al Covid-19, che comporterà un cambiamento dello stile di vita anche per gli operatori della ristorazione, ho chiesto all’amministrazione comunale di valutare concretamente la possibilità di concedere gratuitamente il suolo pubblico (e aumentare eventualmente il numero di metri quadri occupati) agli operatori della ristorazione per tutto il periodo estivo e autunnale.

Ciò garantirebbe la possibilità per i commercianti del settore, di poter recuperare quantomeno una parte dei coperti che si perderanno per effetto delle presumibili distanze che si renderanno necessarie ai fini della sicurezza. Sono certo – chiude Mursia – che l’amministrazione comunale non si tirerà indietro e accoglierà una proposta che ritengo assolutamente necessaria».

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #Biancavilla #mauro mursia #tosap #Ultime notizie