Luigino Randazzo: «Con la passione di sempre darò il mio contributo a delle iniziative valide, insieme al gruppo, per la città e seguirò la linea dell’ Ncd»

Si è riunito ieri sera a Biancavilla il Consiglio comunale, in aggiornamento di seduta, per trattare un ordine del giorno di sei punti. Ai due punti rimasti indiscussi della precedente seduta, inerenti le interpellanze a firma del presidente dell’assise Vincenzo Cantarella sulla questione fluoroedenite a Biancavilla ed il randagismo, è stata inserita la surroga della consigliera dimissionaria Ada Vasta con il subentrante Gino Randazzo, primo dei non eletti della lista Popolo della Libertà, con il relativo giuramento, l’esame delle eventuali cause di ineleggibilità ed incompatibilità e l’integrazione e ricomposizione della Prima Commissione Consiliare Permanente.

Gino Randazzo, classe 78 , già consigliere comunale, era stato eletto a soli 20 anni nel 1998 e rimase in carica fino al 2003 durante l’amministrazione presieduta da Pietro Manna.
Dopo il giuramento il consigliere Randazzo  ha dichiarato: «con la passione di sempre darò il mio contributo a delle iniziative valide, insieme al gruppo, per la città. Per me tornare in questo consiglio è molto emozionante e spero di essere all’altezza di ricoprire questo ruolo. Il mio sarà un contributo in linea con quanto già fatto dai colleghi Amato e Vasta ».
Il neo consigliere ha affermato inoltre di aderire al Ncd che ha come capogruppo il consigliere Amato e fa riferimento all’On.Giuseppe Castiglione e all’On. Nino D’Asero. Dopo il giuramento, è avvenuta la ricomposizione della Prima Commissione Consiliare Permanente nella quale Randazzo è stato eletto.

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #Ada Vasta #Biancavilla #consiglio comunale biancavilla #Gino Randazzo #in evidenza #NCD