Lettera aperta del Consigliere comunale paternese Alfio Virgolini che propone alcune misure per far quadrare i conti dell’ente comunale

Si avvicina la sessione di bilancio preventivo al Comune di Paternò, con le immancabili e necessarie strategie per reperire i fondi. Il Consigliere comunale di minoranza Alfio Virgolini avanza alcuni suggerimenti, in una lettera aperta, al Sindaco di Paternò Mauro Mangano: progetti finalizzati per i dipendenti, concessione del diritto di proprietà alloggi Peep, cessione crediti, passi carrai, concessioni cimiteriali, strisce blu, prepensionamenti.
Di seguito la lettera.

 

Al Sig. Sindaco del Comune di Paternò

Oggetto: Lettera aperta.

Appreso, che il Capo del IX Settore del Comune abbia espresso delle difficoltà su come predisporre la bozza di bilancio a causa di problemi economici legati a: crediti vantati, debiti  pregressi e  minori trasferimenti da parte dello Stato e della Regione;

Considerata, a mio giudizio inaccettabile una proposta di ulteriori aumenti di tasse ai nostri concittadini contribuenti, con il rischio di sortire effetti contrari;

Constatato, che la mancata stesura del bilancio  comporterebbe tra l’altro, un’assenza totale di servizi indispensabili che dovranno necessariamente essere resi all’utenza;

Con la presente lettera aperta, il sottoscritto Alfio Virgolini nella qualità di Consigliere Comunale di minoranza, interpella il Sig. Sindaco affinché prospetti ai vari Capi Settori dell’Ente, una diversa modalità di programmazione ed operatività. Credo, che la ricetta per far quadrare il bilancio corrente, elaborare il pluriennale, rilanciare l’attività economica  e finanziaria dell’Ente, potrebbe essere quella legata ad un miglior utilizzo del personale dipendente che dovrà raggiungere obiettivi anche attraverso i cosiddetti progetti finalizzati.

Ecco alcuni suggerimenti:

1. Visti i numerosi proprietari degli alloggi nella zona PEEP, è possibile stimare in via preventiva, un ipotetico introito di euro 1.000.000,00 annuo per almeno 4 anni, derivante dalla concessione del diritto di proprietà (a seguito della conversione del diritto di superficie in diritto di proprietà) e vendita dei relitti di terreno. Ciò, si raggiungerebbe solo diminuendo i costi  per i richiedenti e concedendo loro il pagamento in  12  rate mensili;

2. Cessione di tutti i crediti ad Enti di riscossione, l’anticipazione di centinaia di migliaia di euro deriverebbe solo dalle cooperative di edilizia convenzionata nella zona peep, per cessione di aree edificabili. Ciò comporterebbe un maggior gettito per le casse comunali;

3. Censimento di tutti i passi carrabili esistenti, recupero delle somme spettanti dai morosi;

4. Vendita e/o rinnovo delle concessioni scadute di tutte le tombe abbandonate nel cimitero monumentale,  si ipotizzano entrate per diverse centinaia di migliaia di euro;

5. Ottimizzazione delle strisce blu attraverso una gestione esterna, previsione di entrate per qualche centinaio di migliaia di euro annui, comprese le eventuali multe ai trasgressori;

6. Prepensionamento di tutto il personale dipendente in esubero avente i requisiti, così come previsto dalle normative vigenti in materia.

Tanto si doveva

Paternò, 09/5/2016

Il Consigliere Comunale
Alfio Virgolini

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #Alfio Virgolini #Consiglio Comunale #in evidenza #Paternò