Agenti di Polizia e vigili urbani attivi nel quartiere di Picanello

Due sequestri di botti di Capodanno vietati, a Catania da parte della Polizia di Stato. Ieri, in ottemperanza alle disposizioni del questore, gli agenti del Commissariato Borgo-Ognina insieme al personale del reparto Annona dei Vigili Urbani, hanno effettuato controlli straordinari nel quartiere di Picanello per porre un freno alla vendita illecita di artifizi pirotecnici. Nel corso di un controllo effettuato in via Marco Polo, è stata identificata una persona che deteneva un significativo quantitativo di fuochi pirotecnici: all’uomo è stata irrogata la sanzione pecuniaria da euro 154.00 a 1549.00 ai sensi degli artt.2-20 e Legge Regionale 18/95-2/96 e tutto il materiale esplodente è stato sequestrato.

Un ulteriore controllo, portato a termine stamattina, è stato eseguito in via Caduti del Lavoro dove è stato controllato un venditore illegale di fuochi d’artificio: anche in questo, tutto il materiale è stato sequestrato e l’uomo è stato sanzionato; inoltre, è pure scattata la sanzione per occupazione del suolo pubblico. La merce sequestrata, più di 2200 botti, tra cui batterie di petardi, bengala in fiamma e simili, è stata trasportata per la custodia presso la depositeria comunale.

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #botti capodanno #Catania #in evidenza #materiale pirotecnico #Polizia #sequestro