Entrambi catanesi, un 30enne e un 16enne, avevano svaligiato l’abitazione di un’anziana donna

I Carabinieri della Stazione di Bronte hanno arrestato in flagranza di reato due catanesi – un uomo di 30 anni, Vincenzo Verga, e un 16enne – rei di furto aggravato in concorso. Verga deve anche rispondere di violazione della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza con obbligo di soggiorno nonché della guida senza patente.
È stata una segnalazione telefonica fatta da un cittadino al 112 a fare intervenire  una pattuglia dell’Arma in Contrada Quintalani, zona rurale di Bronte, dove i due, dopo aver forzato la porta d’ingresso, avevano svaligiato l’abitazione di un’anziana donna, in quel momento assente da casa.

 

All’arrivo dei militari i malviventi hanno tentato di fuggire a bordo di una Fiat 600, con la quale da Catania avevano raggiunto il luogo. Ma i Carabinieri li hanno bloccati, dopo un breve inseguimento per le vie di Bronte, e ammanettati. Il bottino, costituito da denaro contante e gioielli, è stato recuperato per intero e  restituita alla vittima.
L’auto è stata sequestrata. Verga è stato rinchiuso nel carcere catanese di Piazza Lanza; il sedicenne è stato affidato al Centro di Prima Accoglienza per minori di Catania.

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #arresto #carabinieri #furto #in evidenza