I tre, di 72, 75 e 78 anni, provenienti da Aci Catena, avevano già prelevato oltre 30 chili di frutta secca

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Randazzo, nell’ambito dei servizi volti a frenare il fenomeno delle “razzie” nei fondi agricoli, hanno sorpreso tre maturi signori di 72, 75 e 78 anni, tutti provenienti da Aci Catena che, con tanto di bastone, erano intenti a razziare – sino a quel momento – oltre 30 chili di mandorle dagli alberi di un fondo agricolo ubicato in contrada Placa Acquavena, agro del comune di Bronte. I frutti secchi così raccolti in tre ceste di vimini, ovviamente, sarebbero finiti sulle bancarelle d’improvvisati commercianti agli angoli delle strade con grave danno per i commercianti onesti che – da tempo – denunciano l’insostenibilità dei costi di produzione, a fronte del ricavo economico percepito.

Hashtags #Bronte #furto mandorle #Ultime notizie