Calcio. Palazzolo e Biancavilla si dividono la posta

1-1 allo Scrofani Salustro tra due delle big di Eccellenza. Reti bianche al Falcone-Borsellino

Terzultimo turno del girone d’andata ormai alle spalle: pareggi per Biancavilla e Paternò. I primi strappano un punto importante in casa della capolista Palazzolo, gestendo bene il match e recriminando per la mancata vittoria; i secondi non sono amdati oltre lo 0-0 casalingo contro il Milazzo.

 

BIANCAVILLA – Non ha deluso le aspettative della vigilia, il big match tra Biancavilla e Palazzolo, valevole per la tredicesima giornata del campionato di Eccellenza. Le due compagini, tra le più accreditate del girone B, non hanno risparmiato grandi giocate, agonismo e colpi di scena, davanti al pubblico delle grandi occasioni, che ha colorato il Salustro Scrofani di Palazzolo Acreide.
Passano solo cinque giri di lancette, e sono i padroni di casa a sbloccare il risultato, grazie ad un magistrale calcio di punizione trasformato da Grasso, il cui destro perfetto,si incastra perfettamente appena sotto l’incrocio dei pali. Il Biancavilla, però, non accusa il colpo, e dopo appena dieci minuti, riporta il punteggio in parità complice un grande gol di Savasta che finalizza un’ottima azione costruita dalla compagine gialloblù: Ancione recupera palla e si invola sul fondo, mette in mezzo per l’attaccante biancavillese che trova la giusta coordinazione e con un bel destro a giro, spiazza Ferla.
Una rete che infiamma il match sino allo scadere della prima frazione di gioco, quando il direttore di gara assegna un calcio di rigore al Biancavilla, a causa di un brutto fallo commesso su Lucarelli da Mollica, subito espulso per doppia ammonizione: dal dischetto si presenta Savasta che però vanifica il tiro dagli undici metri, spedendo la sfera sul fondo. Un pari che non fa male a nessuno e che muove, pochi, i piani alti della classifica.

PATERNÓ – Reti bianche, invece, al Falcone-Borsellino di Paternò, tra i padroni di casa ed il Milazzo. Poche le emozioni prodotte da entrambe le compagini scese in campo sotto gli occhi attenti di una folta tifoseria paternese che ha riempito l’impianto etneo.
i padroni di casa sprecano con Romeo, il Milazzo risponde con un palo centrato da Gatto, a metà della seconda frazione di gioco, e con la conclusione di Russo, proprio nei secondi finali della gara, vanificata dall’intervento dell’estremo difensore paternese Caruso. Invariate le posizioni in classifica delle due contendenti, che continuano a camminare, di pari passo, in  classifica a quota 20 punti, insieme al Santa Croce.

Commenti da Facebook

Yvii24, l’informazione delle terre dell’Etna. Per contattarci: redazione@yvii24.it - tel.: 392 342 03 81