Di Ascia la rete decisiva per i ragusani che pone così fine all’imbattibilità casalinga dell’Adrano

Prima sconfitta stagionale tra le mura amiche del Dell’Etna per l’Adrano che, nonostante un buon secondo tempo, è costretto a cedere 1-0 al Marina di Ragusa grazie alla rete di Ascia, nella gara valida per la decima giornata del girone D di Promozione.
La prima frazione di gioco si apre con gli ospiti in avanti, ma Rizzo viene fermato dal guardalinee per fuorigioco. Il vantaggio ragusano non si fa attendere ed arriva dopo appena undici minuti grazie alla rete di Ascia che di sinistro è bravo a correggere in rete un assist perfetto di Rizzo. La reazione adranita si palesa con un’azione di Leanza che serve sulla destra Malvuccio. Il numero 2 biancazzurro tenta un gioco di gambe che però viene prontamente percepito dalla difesa ospite. Al 23’ Campilongo si invola sulla fascia destra, tenta il cambio di sponda, ma il pallone è imprendibile per Dell’Erba. Al 33’ arriva l’occasione più ghiotta della prima frazione di gioco, per l’Adrano, con una punizione a due battuta da Spitaleri che tocca per Leanza che prova a mettere il pallone al centro dell’area di rigore, ma Ricceri è impreparato e la palla si spegne sul fondo.

Il Marina di Ragusa è attento a chiudere tutti gli spazi e prova a costruire il raddoppio con Rizzo. Spitaleri, nell’insolito ruolo di difensore centrale, di riflesso spedisce la sfera in calcio d’angolo. Ed è proprio dalla bandierina che Caruso, spalle alla porta, colpisce il pallone con uno splendido colpo di tacco che, però, si stampa all’incrocio dei pali. Allo scadere l’Adrano ci prova con Leanza, ma il suo sinistro non riesce a sorprendere Sisino.
Nella ripresa i padroni di casa scendono in campo con più grinta e determinazione e, dopo appena dieci minuti è Virgillito a rendersi pericoloso, con un sinistro che finisce in angolo. Al 13’ Spitaleri è protagonista di una straordinaria azione personale: partendo dalla propria retroguardia, riesce a saltare due uomini arrivando al limite dell’area di rigore ragusana, serve Ricceri ma il passaggio finale non è dei migliori.

Un minuto dopo ottima azione di Virgillito che, involandosi sulla fascia destra, arriva a tu per tu con Sisino. La posizione troppo defilata, tuttavia, non impensierisce l’estremo difensore ragusano. Al 27’ Leanza dalla bandierina mette un ottimo pallone in mezzo che Zappalà, subentrato a Santangelo, con una mezza rovesciata al volo manda ad accarezzare l’incrocio. Nonostante il gioco propositivo l’Adrano non riesce a centrare la rete del pareggio. Al 42’ Sisino travolge Zappalà, protagonista di una chiara azione da gol, al limite dell’area di rigore ma per il direttore di gara è solo giallo. Arriva così la prima sconfitta interna per l’undici di mister Anastasi. Sconfitta che relega gli adraniti sempre più sul fondo della classifica.

Adrano – Marina di Ragusa 0-1

Adrano: Strano, Malvuccio, Dell’Erba (46’ Tomaselli), Spitaleri, Ricceri, Pandolfo, Leanza, Santangelo (55’ Zappalà), Virgillito, Reina (75’ Pagano), Campilongo. A disposizione: Aiello, Nicolosi.

Marina di Ragusa: Sisino, Di Rosa, Tuve, Puglisi, Caruso, Iapichino (63’ Verdicchio), Giordanella, Militello (72’ Messina), Ascia, Valerio, Rizzo. A diposizione: Barbera, Criscione, Tumino, Benvenuto.

Reti: Ascia 11’
Arbitro: Michele Buzzone (Enna). Assistenti: Salvatore Zucco (Sr), Federico Luccarelli (Acireale)

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #Adrano #calcio #in evidenza #marina di ragusa #promozione #promozione d