I due avevano sottratto 400 chili di agrumi da una proprietà

I Carabinieri di Castel di Iudica hanno arrestato in flagranza i fratelli paternesi Davide Mannino di 33 anni e Rosario Mannino di 28, poiché ritenuti responsabili di furto aggravato in concorso. Grazie alla telefonata al 112 formulata dalla vittima, che in mattinata aveva già subito analogo furto, i militari sono intervenuti tempestivamente in contrada San Giovanni Bellone dove sono riusciti a bloccare una Renault Twingo e una Fiat Punto, in uso ai correi, cariche di arance (circa 400 chili) appena rubate nell’agrumeto di proprietà dell’imprenditore agricolo.

I veicoli sono stati sottoposti a sequestro, mentre la refurtiva è stata restituita al legittimo proprietario. L’Arma etnea invita i proprietari terrieri a chiamare il 112 o direttamente i numeri delle Stazioni Carabinieri per qualsiasi movimento di persone estranee che si registri nei pressi delle loro coltivazioni poiché nelle aree sensibili al fenomeno, come peraltro dimostrato nell’occasione degli arresti di Castel di Iudica, sono stati intensificati i servizi di controllo del territorio così come disposto dal Comando Provinciale Carabinieri di Catania.

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #castel di iudica #furto arance #Ultime notizie