Acquistate 220.000 dosi dall’Asp di Catania 

Ha avuto inizio, lo scorso 6 novembre, la campagna per la vaccinazione antinfluenzale 2019-2020, destinato a tutti coloro i quali desirano non dover far i conti con l’influenza che, sempre più spesso, si rivela deleteria per gli anziani, o per coloro i quali sono affetti da altre patologie gravi.
L’Asp di Catania, in seguito ai dati emanati dal Servizio di Epidemiologia, diretto dal dottor Mario Cuccia, ha acquistato 220.000 dosi di vaccino, che verranno destinate, gratuitamente, a tutti coloro i quali ne faranno richiesta.

La vaccinazione antinfluenzale è particolarmente consigliata (oltre ai soggetti che svolgono della mansioni in ambito pubblico, quali medici, professori, forze dell’ordine) alle persone di età superiore ai 65 anni, neonati, individui affetti da altre patologie, più o meno gravi, e donne in gravidanza, così da evitare qualsiasi tipo di complicazione che vada a peggiorare, o influire negativamente, su uno stato di salute debole o particolarmente a rischio.

Il vaccino antinfluenzale rappresenta, da diverso tempo ormai, il più importante intervento di prevenzione che il Servizio sanitario nazionale mette a disposizione della popolazione. Ed è davvero importante sensibilizzare la popolazione riguardo questo tema, spesso poco temuto e sottovalutato e che invece, purtroppo, miete ogni anno diverse vittime.

A tal proposito, sono state istituite diverse giornate di sensibilizzazione della campagna, che avrà fine il 29 febbraio, attraverso diversi stand nella principali piazze del capoluogo di provincia etneo e nei vari Centri commerciali della zona, popolati ogni giorno da centinaia di persone, oppure grazie all’affissione di locandine, cartelloni e brochure all’interno dei diversi studi dei medici di famiglia e dei pediatri, presso gli Ospedali aziendali, i PTA, i Distretti sanitari.

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #Catania #medicina #Ultime notizie #vaccini #vaccino antinfluenzale