La domanda può essere presentata, con procedura telematica, dal 19 aprile fino al 5 giugno 

Si è svolto stamattina presso la sede Confcommercio di Catania, il bando ISI 2016, ovvero, il potenziamento delle imprese a realizzare progetti per il miglioramento dei livelli di salute e sicurezza sul lavoro, soprattutto, nei luoghi e nelle situazioni in cui il rischio di salute e di sicurezza dei lavoratori è maggiore. L’obiettivo è stato proposto dai funzionari dell’INAIL Sicilia dott.ssa Genoveffa Giaquinta e ing. Salvatore Marcellino, accompagnati dalla responsabile INAIL Catania dott.ssa Rosa Scialabba. A fare gli onori di casa la dott.ssa Chiara Corsaro, responsabile Area Legale Confcommercio Catania e il presidente provinciale FIPE Confcommercio Dario Pistorio.  Il bando ISI 2016 finanzia una delle quattro tipologie di progetto presentate dalle imprese: progetti di investimento; progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale; progetti di bonifica da materiali contenenti amianto; ed infine i progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività.
L’INAIL incentiva il 65% dell’investimento, con un contributo per un investimento minimo ammissibile pari a cinquemila euro, ed uno massimo di centotrentamila euro. Per i progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività il finanziamento minimo è pari ad euro duemila euro e massimo ad cinquantamila euro.

«Anche quest’anno l’INAIL finanzia, in conto capitale, le spese sostenute dalle imprese per progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro – hanno spiegato i funzionari INAIL – i soggetti destinatari dei finanziamenti sono le imprese, ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte alla Camera di Commercio e in possesso dei requisiti richiesti. Possono ristrutturare o apportare modifiche strutturali all’impiantistica degli ambienti di lavoro, rifare l’impianto elettrico, installare o sostituire macchinari, dispositivi e attrezzature, tutti interventi mirati alla riduzione o eliminazione di fattori di rischio. Il quarto asse del bando, è dedicato  alle  imprese che svolgono attività di ristorazione, catering, bar, minimercati e commercio al dettaglio di altri prodotti alimentari e ha la finalità di ridurre o eliminare il rischio di taglio, ustioni, cadute e rumore».
Inoltre il contributo sarà a fondo perduto, infatti, verrà assegnato fino ad esaurimento delle risorse finanziare. La domanda può essere presentata, tramite procedura telematica, attraverso il sito INAIL che a partire dal 19 aprile prossimo verrà pubblicata la date del click day, giorno in cui le domande di finanziamento dovranno essere inviate; ci sarà tempo entro e non oltre il 5 giugno.

Hashtags #Catania #in evidenza #inail #isi 2016 #sicurezza sul lavoro