Autore del manifesto un artista abruzzese che ha dato un volto al mago Eliodoro, padre del “liotru”

Clicca per ingrandire

È stato presentato sabato scorso a Catania, nel corso di una diretta Facebook, il manifesto dell’ottava edizione di “Etna Comics” Festival Internazionale del Fumetto e della Cultura Pop”. Tutti i fan che ogni anno aspettano questo evento, possono finalmente smettere di fremere. L’autore del manifesto è Tanino Liberatore maestro abruzzese che ha voluto far risaltare e dare un volto ad uno dei personaggi della storia di Catania: “Dispettoso, irriverente, blasfemo. Il suo nome è stato tramandato per secoli, fino a perdersi nella notte dei tempi, tra racconti di stregonerie, strani rituali e burle ai danni dei catanesi. Alle sue mani, grandi e possenti, capaci di forgiare la lava ancora incandescente, si deve, secondo la tradizione, quello che sarebbe diventato il simbolo di Catania”. È questa la descrizione di “Eliodoro“, protagonista del manifesto di Etna Comics 2018.

È diventato il simbolo di Catania, poiché il nome “liotru” (l’elefante di piazza Duomo) deriverebbe proprio da Eliodoro che, secondo la leggenda, sarebbe stato lo scultore della statua dedicata al pachiderma, che il mago era solito cavalcare.
Oltre al manifesto tanto atteso possiamo anticipare che le quattro giornate che riempiranno “Le Ciminiere“, il centro fieristico di Catania, sono ormai ufficiali, dal 31 maggio al 3 giugno: in quel periodo Etna Comics 2018 darà vita ad un mondo fantastico. E ogni nuovo anno il festival del fumetto segna nuovi record di presenze, per il sesto festival il bilancio è stato di 73 mila appassionati accorsi, l’anno scorso ha segnato il record di 78 mila presenze. Quest’anno l’obiettivo sarà sicuramente di far crescere nuovamente il numero e battere un nuovo record.

Hashtags #2018 #Catania #etna comics #etnacomics #etnacomics 2018 #festival #festival internazionale fumetto cultura pop #fumetto #in evidenza #le ciminiere