Dopo il montaggio di un materasso dei pompieri, i Carabinieri lo afferrano con decisione

Si risolve nel migliore dei modi, al Tribunale di Catania, il caso dell’uomo che da stamattina minacciava di lanciarsi dal primo piano, lato corridoio centrale del palazzo. Da Messina è giunto un materasso che i Vigili del fuoco hanno installato in corrispondenza del pianerottolo dove il soggetto in questione si era fermato a cavallo della balaustra. Appena il materasso è stato gonfiato, i Carabinieri sono intervenuti con fermezza bloccando l’aspirante suicida. La sua richiesta, pena il plateale lancio nel vuoto, era quella di parlare con un magistrato a seguito di un procedimento giudiziario che riteneva ingiusto. La zona sottostante era stata subito transennata dai Carabinieri e sul posto sono giunti i Vigili del fuoco di Catania ed un’ambulanza del sistema di emergenza urgenza. Subito dopo, il protagonista di questa movimentata mattinata al Palazzo di giustizia è stato affidato alle cure di uno staff sanitario.

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #buttarsi #Catania #in evidenza #lanciarsi #minaccia #suicidio aspirante #tribunale #uomo #uomo minaccia di buttarsi