Il turismo del futuro per gli altri giovani talentuosi vincitori del Premio ENISIE si chiama invece SITe, acronimo di Smart Immersive Tourism Experience, e punta su un’applicazione che propone percorsi di realtà virtuale rivolti a disabili, anziani e appassionati basati sull’esempio dei siti difficilmente raggiungibili dai visitatori in difficoltà

Due progetti ideati da team di giovanissimi catanesi, Horavision e SITe, hanno vinto il Premio ENISIE nell’ambito del Tourism Hack, l’hackathon di “The future of the city”, al TIMWCAP di Catania, la tre giorni di innovazione per ridisegnare il futuro delle città. L’iniziativa ha aderito allo spirito della World Urban Campaign delle Nazioni Unite, all’insegna della competizione collaborativa. Il progetto HoraVision punta sulla computer vision e sulla machine learning al fine di indovinare le intenzioni di acquisto dei clienti nella grande distribuzione organizzata. Il team di giovanissimi composto da Antonio Sambataro, Andrea Salvatore Marino, Antonio Smiriglio, Alberto Spaziano ed Ettore Trimarchi, punta alla profilazione dell’utente tramite le analisi predittive e la costruzione di un algoritmo proprietario.

Il turismo del futuro per gli altri giovani talentuosi vincitori del Premio ENISIE si chiama invece SITe, acronimo di Smart Immersive Tourism Experience, e punta su un’applicazione che propone percorsi di realtà virtuale rivolti a disabili, anziani e appassionati basati sull’esempio dei siti di interesse turistico e naturalistico di solito difficilmente raggiungibili dai visitatori in difficoltà. La soluzione SITe è però rivolta anche ai tanti curiosi ed appassionati delle scoperte dei territori con l’aiuto della realtà virtuale e delle esperienze “immersive”; del team fanno parte Silvia Passalacqua, Sharon Graci, Dario Marchese e Vincenzo Mosca.

Tutti i vincitori del Premio ENISIE si sono aggiudicati il biglietto di ingresso per il Malta Innovation Summit che si terrà dal 9 al 11 ottobre 2019, nonché l’alloggio a Malta, tre mesi di Hot Desk da spendere a Malta presso Malta Innovation Hub, o a Catania presso TIM WCAP, o ancora a Siracusa presso Impact Hub, e infine servizi di supporto per matching e internazionalizzazione. Durante “The future of the city”, al TIMWCAP si è tenuto il Catania Urban Thinkers Campus che ha caratterizzato la seconda giornata dei lavori segnando un passaggio importante del progetto europeo ENISIE (Enabling Network-based Innovation through Services and Institutional Engagement), che collega due delle più belle isole del Mediterraneo, Sicilia e Malta, per incentivare la loro collaborazione e lo sviluppo di realtà innovative.

Per i due gruppi di lavoro è stata l’occasione per fare il punto su come si sta costruendo innovazione sociale sui rispettivi territori dialogando tra partner del progetto cioè gli esponenti di Tree, PMI innovativa specializzata in servizi di Innovazione ed Education, che coordina la compagine di partner composta da Impact Hub Siracusa, l’hub siciliano dell’innovazione sociale, Malta Enterprise – Life Sciences e il Malta Council for the Voluntary Sector, e le associazioni imprenditoriali del territorio siciliano. Il team di ENISIE ha infine coordinato un pomeriggio di pitching session e matching activities con le proposte innovative di Behaviour Labs, Bio Spremi, AvanTecno, RoboMate, Mangrovia, MareCamp, Huduma.

Hashtags #Catania #Horavision #Premio ENISIE #SITe #Ultime notizie