L’uomo, che lo scorso 20 ottobre aveva violentato una giovane donna, torna in carcere dopo aver ottenuto gli arresti domiciliari

Torna in carcere Marco Enzo Lalicata detto “il Danese”, l’uomo che il 20 ottobre aveva aggredito e violentato una giovane donna, che lo aveva denunciato recandosi, presso la sede della Polizia Scientifica di Catania, seminuda e con il volto tumefatto. I poliziotti della Questura di Catania, lo hanno arrestato nuovamente lunedì. Lalicata, dopo un brevissimo periodo trascorso in carcere, era riuscito ad ottenere gli arresti domiciliari, scegliendo come luogo in cui scontare la pena, il domicilio di alcuni anziani parenti, in territorio calatino.
Ma il suo carattere violento, lo ha condotto ad aggredire e picchiare i parenti che lo avevano ospitato, inducendo gli agenti ad arrestarlo nuovamente e a condurlo in carcere, così come disposto da un’ordinanza emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Catania, su richiesta del Pubblico Ministero.

Hashtags #aggressione #arresto #danese #in evidenza #Polizia #violenza sessuale