Intervista ad Alessandra Di Primo, promotrice del “Meetup 5.1 Adrano”: «Divergenza di opinioni con l’altro meetup»

È guerra totale, ad Adrano, in casa Cinquestelle dopo il capitale di oltre settemila voti, raccolto alle politiche di marzo, andato in fumo con la mancata certificazione da parte dei vertici del movimento della candidatura alla carica di sindaca di Manuela Scarvaglieri, che era stata designata dalla base. Di ieri la duplicazione del fronte pentastellato con la costituzione del “Meetup 5.1 Adrano”, che si affianca al “Meetup Amici di Beppe Grillo Adrano”, di cui Scarvaglieri è organizer, e che destabilizza ancora di più l’elettorato, e più in generale gli adraniti, che continuano a chiedersi: “Perché il Movimento 5 Stelle non è presente alle elezioni comunali?”.
Una risposta che non è arrivata né dalla diretta interessata, Manuela Scarvaglieri (che a Yvii24 ha parlato genericamente di “motivi di privacy”), né dal senatore 5S Mario Giarrusso che, intervistato dal “Corriere Etneo”, ha parlato di “mestatori in azione”, non rispondendo alla domanda di fondo.

Insomma un Movimento 5 Stelle che chiede il massimo della trasparenza agli avversari, ma che non riesce ad assicurarla quando si tratta di far chiarezza in casa propria. Da quel che si percepisce, il Big Bang a 5 stelle esplode nel momento in cui gli attivisti sono stati chiamati a decidere il candidato sindaco: messo alla porta il professore Gino Calì, che si era autocandidato, la base sceglie Manuela Scarvaglieri. Inizia qui la guerra sotterranea che ottiene la mancata certificazione della candidata, rimasta inspiegabile e inspiegata.
Di ieri la costituzione del “Meetup 5.1 Adrano”, di cui fanno parte alcuni ex attivisti del “Meetup Amici di Beppe Grillo Adrano”, fra cui Alessandra Di Primo, una delle promotrici (nella foto è insieme a Manuela Scarvaglieri nel tempo in cui non vi erano dissapori fra i grillini adraniti) che abbiamo intervistato.

D. Di Primo, perché nasce un nuovo Movimento 5 Stelle ad Adrano?
R. Nasce il “Meetup 5.1 Adrano” semplicemente perché vogliamo riprendere e avere un ruolo attivo nella nostra comunità. Infatti, il nostro meetup ha come fine quello di essere laboratorio di condivisione di idee e di valori coerenti con lo Statuto e il Codice etico del Movimento 5 stelle. Siamo accomunati dal desiderio di riprendere un ruolo attivo nella nostra Adrano. Per noi è prioritaria la promozione del bene comune e il miglioramento sociale e culturale della nostra città.

Se ce n’era già uno, perché adesso crearne un secondo? Non potevate semplicemente aderire all’altro?
Alcuni di noi hanno già fatto parte del “Meetup Amici di Beppe Grillo Adrano”, ma hanno preso le distanze circa un anno e mezzo fa. Avevamo divergenza di opinioni sulle modalità di realizzazione di progetti e idee per la nostra città.

Perché il M5S e Scarvaglieri non sono stati certificati?
Non sta a noi dare una spiegazione, anche perché ne sappiamo quanto voi. Sono sicura che le motivazioni verranno presto rese note e le scopriremo insieme a voi e insieme ai cittadini che ad Adrano hanno votato Movimento 5 Stelle.

Ma non è una mancanza di chiarezza non informare i cittadini su questo, proprio voi che della trasparenza ne avete fatta una bandiera? Settemila voti riportati solo pochi mesi fa: la gente non si spiega il perché il Movimento non sia presente alle elezioni.
Ribadisco, ne sappiamo quanto voi, perché la lista non è stata creata da noi. Non possiamo fornire motivazioni che non conosciamo. L’altro meetup darà presto spiegazioni sulla mancata certificazione, che sicuramente ha danneggiato Adrano.

Quali saranno i rapporti con l’altro meetup?
Noi abbiamo intenzione di lavorare e sarà questo il nostro obiettivo.

Deduco che non avrete rapporti.
Penso proprio di no.

Condivide la querela contro il professore Gino Calì avanzata da Manuela Scarvaglieri?
Anche su questa cosa non ne so assolutamente nulla e non posso nemmeno commentarla, visto che non ne conosco le motivazioni. Aspettiamo di saperne di più.

Calì è del vostro meetup?
Calì non è nel nostro meetup.

E non lo sarà nemmeno in futuro?
Non ho detto assolutissimamente questo. Anche perché il meetup è aperto a tutti, come lo sono tutti i meetup del movimento nel resto del territorio nazionale. Chiunque può far parte di un qualsiasi meetup, e quindi anche del nostro. Accettiamo qualsiasi tipo di idea che sia corretta e che rispetti i valori e gli ideali del Movimento 5 Stelle.

Giarrusso ha parlato di fabbricatori di fango. Lei condivide questa definizione del vostro senatore?
È tutto legato alla non certificazione. Noi non ne sappiamo le motivazioni. Dovreste chiedere al senatore o all’altro meetup.

Riconoscete Giarrusso come vostro rappresentante?
È un senatore M5S.

Quindi se Giarrusso parla di fabbricatori di fango in relazione ad Adrano, allora gli credete.
Se parla di fabbricatori di fango il senatore si assume le proprie responsabilità, la responsabilita di quel che dice. Noi non conosciamo le motivazioni alla base della non certificazione, anzi le stiamo attendendo. Ripeto la mancata certificazione ha danneggiato la nostra città privando il Movimento 5 Stelle di gareggiare con la propria lista e quindi di dare alla città un sindaco del movimento.

Hashtags #Adrano #Alessandra Di Primo #in evidenza #manuela scarvaglieri #Meetup 5.1 Adrano #movimento 5 stelle