Zignale: «Furto con destrezza” ai danni di una intera comunità che dovrebbe spostarsi su Bronte o peggio ancora su Catania»

La paventata chiusura delle sedi Inps di Paternò e Adrano, continua a tenere alta la tensione nelle due cittadine. Dopo le reazioni dei candidati alla carica di sindaco a Paternò, interviene adesso il Presidente del Consiglio comunale di Adrano, Alessandro Zignale, con una nota nella quale scrive: «Ritengo opportuno intervenire presso la direzione provinciale e la sede locale dell’INPS al fine di conoscere i reali motivi che porteranno alla chiusura della sede INPS di Adrano a vantaggio di quella di Bronte (LEGGI LA LETTERA). Tale chiusura, di cui rimarrà solo uno sportello di “ascolto”, sarebbe l’ennesimo “furto con destrezza” ai danni di una intera comunità che dovrebbe spostarsi su Bronte o peggio ancora su Catania, per risolvere problematiche fino ad oggi risolte nella nostra sede locale. Gradirei capire, da un lato cosa ha portato a tale scelta la direzione centrale dell’INPS e dall’altro se vi siano i margini per intervenire per evitare questa chiusura. Mi auguro che gli addetti ai lavori, i sindacati e tutti coloro i quali abbiano possibilità d’intervento, lo facciano nell’interesse della comunità contro questo ennesimo “scippo”».

Hashtags #Adrano #alessandro zignale #chiusura #Consiglio Comunale #in evidenza #inps #intervento #presidente #sede