Approdata questa mattina a Palermo la “Nave della legalità”. Gremitissima di giovani l’aula bunker dell’Ucciardone

Giornata importante per tutta la Sicilia – e non solo – in occasione della triste ricorrenza dell’uccisione del giudice Giovanni Falcone trucidato per mano mafiosa nel 1992 insieme alla moglie Francesca Morvillo e gli uomini della scorta Antonio Montinari Rocco Diciillo e Vito Schifani. L’attentato, avvenuto 27 anni fa, ha fatto saltare in aria un pezzo dell’autostrada Palermo-Trapani all’altezza di Capaci. Questa mattina a palermo è approdata anche la “Nave della legalità” partita ieri da Civitavecchia – salutata dal capo dello stato Sergio Mattarella – e con all’esterno due gigantografie dei giudici Falcone e Borsellino. La nave ha portato 1500 studenti  nel capoluogo siciliano in occasione del 27° anniversario della strage di Capaci. A bordo anche il ministro dell’istruzione Marco Bussetti, il ministro della giustizia Alfonso Bonafede ed altre personalità.

In tanti si sono poi incontrati all’aula bunker dove è stata commemorata la memoria del giudice. Tra questi anche il premier Giuseppe Conte e  il ministro Matteo Salvini. Assenti il presidente della commissione antimafia dell’Ars Claudio Fava e il presidente della regione Nello Musumeci che hanno disertato la “passerella” nell’aula bunker per ricordare il giudice a Capaci e nella Casemra di Lungaro. Anche nel comprensorio etneo, diverse le manifestazioni che hanno visto commemorare il giudice scomparso.

Evento di Biancavilla

Evento di Belpasso

Evento di Santa Maria di Licodia

Hashtags #Biancavilla #francesca morvillo #Giovanni Falcone #memoria #Santa Maria di Licodia #strage capaci #Ultime notizie