Al via i servizi “Pronto Farmaco” e di acquisto alimenti per le fasce più a rischio

Il volontariato locale, grande motore e pilastro portante di questo Paese, nemmeno questa volta ha perso tempo per attivarsi nel  fronteggiare l’emergenza Coronavirus. Oltre al sostegno all’interno di sale operative, nei pre-triage dei Pronto Soccorso e nella logistica legata all’emergenza, sono diverse le azioni di sostengo dei più deboli che nei paesi dell’hinterland sono state messe in campo in sinergia tra Comuni e Associazioni di Volontariato.

Iniziando da Santa Maria di Licodia, ad essere scesa in prima linea – con il Comune – la locale Misericordia, che già da ieri ha annunciato la disponibilità dei volontari nel servizio di pronto farmaco. Su richiesta dei cittadini, i volontari provvederanno a ritirare dalle farmacie del comune i farmaci per poi consegnarli direttamente a domicilio. Stessa cosa, per il supporto agli anziani nell’acquisto di generi alimentari. L’associazione licodiese, svolgerà i diversi servizi di supporto della popolazione,  anche grazie al supporto dei volontari del Servizio Civile Universale che hanno optato di non sospendere il proprio servizio a favore della collettività. Il dettaglio della collaborazione tra Comune, Misericordia ed altri enti del terzo settore del territorio sarà definito nella giornata di domani dopo un’incontro tra i presidenti delle associazioni ed il vicesindaco Mirella Rizzo. I numeri di riferimento per Licodia sono gli uffici comunali raggiungibili allo 0957980092, la Polizia Municipale allo 095628262 e la Misericordia allo 095628802.

Anche a Biancavilla, il sindaco Antonio Bonanno e l’assessore Vincenzo Amato, si sono mossi per far fronte all’emergenza Coronavirus. Proprio questa mattina, è stata definita un’intesa tra comune e le associazioni di volontariato Croce Rossa e Protezione civile, affinché venga garantito un servizio di acquisto spesa e farmaci per gli over 65enni. Il servizio sarà attivo a partire da domani 12 marzo, dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 12 e raggiungibile attraverso il numero dell’ufficio servizi sociali, 095760446. Protezione civile e Croce rossa, sono parallelamente impegnate anche all’interno dell’ospedale di Biancavilla nel pre-triage allestito sul piazzale antistante il Pronto Soccorso. Da oggi è stato infatti potenziato il pre-triage che diventa obbligatorio per tutti gli utenti che si recano al pronto soccorso, attraverso l’installazione di una tenda accanto all’unità mobile di soccorso della protezione civile già attiva da qualche giorno. Ad affiancare queste associazioni, anche l’associazione Club 27.

Sempre a Biancavilla, l’assessore alla Pubblica Istruzione Francesco Privitera, ha avuto modo di verificare come i dirigenti scolastici delle scuole comunali abbiano attivato la didattica on line per gli alunni in modo da permettere che vengano quantomeno recuperate lezioni ed ore di studio. Per questo fine settimana è prevista una sanificazione straordinaria degli uffici pubblici comunali. «Sono in stretto contatto con i vertici dell’Asp di Catania» ha detto Bonanno, «al momento la situazione all’ospedale “Maria Santissima Addolorata” resta di massima attenzione ma senza alcun caso da segnalare e tutto è sotto controllo. Mi è stato confermato che le postazioni attive di Rianimazione in ospedale sono 6 e tutte regolarmente funzionanti e che in caso di emergenza potranno essere aggiunte altre due postazioni. L’auspicio è, ovviamente, che non servano mai».

Su Belpasso, le diverse farmacie fanno sapere che provvederanno ad effettuare le consegne di farmaci a domicilio. Anche i volontari della Protezione Civile e della Misericordia belpassese, rimangono a disposizione della popolazione per aiutare chi non può uscire da casa ad acquistare generi alimentari e farmaci. Nei giorni di venerdì 13 e sabato 14 saranno effettuate sanificazioni di strade e piazze del centro storico e delle frazioni comunali, nell’orario compreso tra mezzanotte e le 6:00 del mattino.

«Stiamo affrontando questa emergenza da “Covid-19 Coronavirus”, con il massimo impegno» ha detto il sindaco di Paternò Nino Naso.  «Abbiamo appena deliberato gli ultimi accorgimenti per garantire la sicurezza in tutto il territorio della comunità paternese. La cosa più importante è che stiamo mettendo in atto la bonifica e la sanificazione di tutte le strade e le piazze della nostra città. Si inizierà da domani alle ore 22:00 fino alle 4:00 del mattino per almeno dieci, quindici giorni, fin quando non bonificheremo tutta la nostra città». Tra i provvedimenti del sindaco, anche la sospensione del mercato trisettimanale, fino al prossimo 3 aprile 2020. Anche su Paternò, le diverse associazioni di volontariato rimarranno a disposizione dei cittadini per fronteggiare le emergenze quotidiane delle fasce più deboli.

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #comuni #coronavirus #Ultime notizie #volontariato