Venerdì presentazione a Catania di un progetto di rilancio del turismo nella regione del Centro Italia

Verrà presentato venerdì 10 febbraio, nel corso di un conferenza stampa che si terrà presso il Borghetto Europa di Catania, con inizio alle 11:30, “Destinazione Umbria” l’iniziativa di Sviluppumbria in collaborazione con l’Aeroporto San Francesco d’Assisi di Perugia e con SAC, società di gestione dell’Aeroporto di Catania, che mira all’incremento del turismo nella regione del Centro-Italia.
Indiscussa protagonista, com’è facile intuire, l’Umbria, regione ideale per gli amanti di vacanze in spazi schiusi alla cultura – con tanti borghi storici e città d’arte – al turismo religioso, alla prosperità della natura come alle numerose attività connesse (trekking, cicloturismo, cavallo),  all’enogastronomia, all’armonia.
Per l’occasione Beatrice Morlunghi (Sviluppumbria) interverrà per la presentazione generale “Destinazione Umbria” (Umbriatourism.it) con un focus su “la Via di Francesco” (Viadifrancesco.it) – a cura dell’esperto di cammini Gianluigi Bettin (Sviluppumbria) – uno degli itinerari più amati da chi cammina in Umbria, il percorso che unisce i luoghi dove sono avvenuti gli episodi fondamentali della vita di San Francesco d’Assisi, Santo Patrono d’Italia.

«Siano pellegrini o viandanti – afferma Mauro Agostini, direttore generale di Sviluppumbria – mossi da motivazione religiosa, spirituale, o dal desiderio di scoperta naturalistica o culturale l’Umbria è con Roma, probabilmente il territorio in cui più il turismo può mettersi al servizio dei viaggiatori a piedi e in bicicletta, come testimonia anche il prestigioso riconoscimento dato alla ciclabile Assisi-Spoleto-Norcia, nel cuore verde d’Italia, vincitrice assoluta del Premio ‘Italian Green road Award’. La Regione Umbria è pronta ad accogliere i flussi di viaggiatori spirituali con una rete strategica di percorsi a piedi, in bicicletta e a cavallo».
La Conferenza Stampa, altresì, sarà animata dagli intereventi dell’Assessore al Turismo di Assisi, Eugenio Guarducci, dal titolo:”L’Umbria si rimette in moto”; e, per SAC, dal dott. Daniele Casale, responsabile commerciale Aviation.

«L’Umbria si rimette in moto è un primo grande evento per il rilancio del Turismo – dichiara Eugenio Guarducci –. L’idea è semplice, il risultato può essere significativo. Dall’Umbria parte un invito curioso e stimolante a un target mirato che è quello dei mototuristi, i bikers che, già durante l’anno, amano frequentare la nostra regione e, in particolare, quei territori della Valnerina, colpiti dal sisma. Dovevamo progettare qualcosa di immediato facile da organizzare e da promuovere in breve tempo da ogni singolo territorio della regione. Ed ecco allora che se ci mettiamo in moto, agendo su una tribù di persone abituate a condividere la propria passione e a utilizzare le piattaforme social, riusciremo a ottenere un obiettivo ambizioso, raggiungere le 30mila presenze nel primo week end primaverile del 2017».
Al termine della Conferenza ti terrà un Workshop “Destinazione Umbria” ideato per garantire uno spazio di networking BtoB tra operatori umbri, tour operator e agenzie di viaggio locali al fine di scambiare informazioni riguardanti tutti i prodotti e i servizi utilizzati dai soggetti coinvolti. In conclusione, seguirà, per tutti gli intervenuti, un Light Lunch Conviviale.

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #in evidenza