Da sinistra: Salvatore Libero Barone, Veronica Musumeci, Michela Vittoria Brambilla, Luca Bertino, Giuseppe Panassidi, Franca Schininà

Obiettivo del movimento è quello di incrementare la tutela degli animali

Strenua difesa dell’ambiente, degli animali e dei loro diritti. Lotta ai maltrattamenti, all’abbandono, agli zoo, ai circhi e alla sperimentazione animale, approvazione di leggi più severe per tutelare gli animali e consentire loro l’accesso a tutti i luoghi pubblici e la massima mobilità su tutto il territorio nazionale. Sono questi alcuni dei punti cardine nel programma del “Movimento Animalista” che è presente anche in Sicilia con un responsabile regionale Veronica Musumeci e una rete di delegati locali. Si tratta di persone qualificate e che vantano già anni di impegno in prima linea a difesa di tutti gli esseri viventi. Insieme con la presidente nazionale Michela Vittoria Brambilla, deputata di Forza Italia e fondatrice della Lega Italiana Difesa Animali e Ambiente, e del direttivo nazionale, sarà cura del coordinamento della Sicilia interloquire con le autorità locali per migliorare la legislazione a tutela dei nostri amici a quattro zampe, garantire loro il diritto alla vita e all’integrità fisica, combattere l’odioso fenomeno della caccia, chiedere maggiori diritti per gli animali rinchiusi negli allevamenti intensivi, e aiutare le persone in difficoltà economica a provvedere alle quotidiane esigenze dei loro amici animali.

«L’idea di fondare il Movimento animalista – spiega Michela Vittoria Brambilla – viene dal basso, nasce dalla presa d’atto della generale insensibilità per la tutela dei diritti degli animali da parte di chi, a tutti i livelli, ci governa. Assistiamo ad un paradosso: mentre la società civile è sempre più attenta ai temianimalisti, politici e amministratori quando va bene li ignorano e quando va male prendono la direzione contraria, in ossequio a lobby controinteressate che si presumono portatrici di voti. Ebbene, noi siamo qui per dare al nostro impegno, finora di natura sociale, un chiaro sbocco politico. Il Movimento – conclude la parlamentare – non è legato ad alcun partito, è assolutamente indipendente e presenterà il proprio simbolo sostenendo i propri candidati, con l’obiettivo di portare “gente nostra” nelle istituzioni e quindi cambiare realmente le cose». Il Movimento Animalista é stato presentato nei giorni scorsi a Milano con un’Assemblea Costituente, alla quale ha partecipato anche il presidente Silvio Berlusconi che, a titolo personale, é tra i fondatori del nuovo partito.

«In particolare vogliamo richiamare le istituzioni ad una maggiore responsabilità nella gestione delle problematiche del randagismo, aspetto ancora molto critico per il nostro territorio – spiega Veronica Musumeci –». Al suo fianco come tesoriere il paternese Luca Bertino dell’associazione  “Il mio Amico” che opera a Paternò. A Caltanissetta Orazio Cirigrotta, del Banco italiano zoologico (Balzoo). A Catania l’avv. Gaetana Cipolla componente ufficio Legale dell’associazione l’Altra Zampa e Giuseppe Panassidi, presidente e fondatore dell’associazione U.p.a. – Uniti per gli animali che opera a Paternò. A Palermo Salvatore Libero Barone vice presidente della onlus Felici nella coda, affiancato da Marco Matina, insegnante e formatore cinofilo.A Siracusa Agatino Corvaia, presidente del Centro cinoagonistico siracusano associazione di volontariato. A Trapani Enzo Molfetta, maresciallo dell’esercito italiano e giardia zoofila di OIPA.

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #animali #Giuseppe Panassidi #in evidenza #Luca Bertino #michel vittoria brambilla #movimento animalista #Paternò