I due sono stati sorpresi dal maltempo nei pressi di monte Escrivà

Nel tardo pomeriggio di ieri, militari del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza di Nicolosi sono intervenuti sull’Etna, versante sud Rifugio Sapienza, per salvare due ciclisti in difficoltà a causa delle avverse condizioni metereologiche. I due escursionisti, raggiunto il cratere “Escrivà”, posto a 2550 metri non distante dalla stazione di arrivo della funivia, sono stati sorpresi da un violento temporale e da una fitta nebbia che impedivano loro di continuare l’ascesa del vulcano con le proprie mountain bike.

Sono stati quindi attivati i militari del Sagf Fiamme Gialle che, tempestivamente, hanno rintracciato i due ciclisti, infreddoliti anche per l’inadeguato abbigliamento per le alte quote e spaventati per le inusuali circostanze, provvedendo a rifocillarli e ad accompagnarli con idoneo mezzo di soccorso presso il piazzale del rifugio Sapienza, dove avevano parcheggiato la propria autovettura.

La Guardia di Finanza raccomanda a chi volesse intraprendere escursioni alle zone sommitali dell’Etna, di verificare preventivamente le condizioni meteo, suscettibili comunque ad improvvise variazioni, di dotarsi sempre di un abbigliamento adeguato all’alta montagna e di comunicare il tragitto che si vuole percorrere, per permettere all’occorrenza una pronta localizzazione.

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #bici #ciclisti #Etna #guardia finanza #maltempo #sagf #soccorso alpino #Ultime notizie