I rappresentanti sindacali ed il sindaco Nino Naso davanti al Mise

A Roma oggi l’incontro fra sindacati, sindaco e funzionari. Avviati i contatti per le commesse Transcom ed Enel da assegnare a Netith

Si è svolto oggi a Roma, al Ministero dello sviluppo economico, l’incontro fra i lavoratori dell’ex call center Qé di Paternò, rappresentanze sindacali in testa, e i funzionari del dicastero per fare il punto della situazione sul futuro dei lavoratori della fallita società. Presente anche il sindaco paternese Nino Naso. Confermata dai funzionari la trattativa in atto tra Netith (la società paternese che ha mostrato l’interessa ad assorbire parte della forza lavoro ex Qé) e le committenti Transcom e Enel, alle quali il Ministero chiederà in tempi brevissimi le tempistiche ed i volumi di lavoro da conferire. Nei prossimi giorni si verificherà l’esito delle interlocuzioni.

Sull’incontro i rappresentanti sindacali di Slc-Cgil, Gianluca Patané, Valentina Borzì e Giovanni Arcidiacono, e di Fistel-Cisl, Antonino Clemente e Anna Orifici hanno diramato la seguente nota:
«Al tavolo del Mise è stato confermato che è in atto una trattativa tra la Netith e le committenti Transcom e Enel. Inoltre il Ministero, dopo aver ascoltato le richieste sindacali, ha preso l’impegno di contattare in tempi brevissimi sia Transcom che Enel per verificare sia le tempistiche che i possibili volumi da assegnare.
Ci riteniamo moderatamente soddisfatti dello stato attuale della vertenza e auspichiamo che finalmente gli impegni presi dalle istituzioni si trasformino in atti concreti. Da parte nostra vigileremo sui prossimi sviluppi e continueremo giorno dopo giorno a tenere alta l’attenzione su quella che è diventata una battaglia sulle fondamenta stesse della nostra società».

Sull’incontro, il sindaco Nino Naso ha scritto un post su Facebook: «La battaglia degli ex lavoratori Qé è la battaglia dei nostri figli. Orgoglioso di essere stato oggi al loro fianco al Ministero dello Sviluppo Economico e di aver difeso questi ragazzi che sono stati ingiustamente privati del lavoro. Questa é una battaglia di legalità e insieme la vinceremo. Tanti passi avanti sono stati fatti. Ci sono trattative in corso con le committenti Transcom ed Enel. Il Mise verificherà lo stato di avanzamento dei lavori. Attenti e vigili. Sempre al vostro fianco. Forza Lavoratori Qè e Forza Paternò».

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #call center #commessa #ENEL #ex #in evidenza #lavoratori #ministero #mise #Netith #Paternò #qè #Roma #sindacati #sviluppo economico #tavolo #transcom