Anche Enzo Napoli, segretario provinciale del Pd, a nome dei dem etnei annuncia di non procedere per vie legali

Si risolve con le pubbliche scuse del forestale paternese Angelo Fazio ai protagonisti della manifestazione del 25 agosto scorso contro il blocco della nave “Diciotti” al Porto di Catania, la vicenda della fake-news che lo stesso Fazio aveva diffuso su Facebook, all’indomani del presidio, in un post nel quale affermava che i manifestanti avevano percepito 200 euro ciascuno per partecipare al sit in di protesta.
Questo il pensiero espresso su Facebook da Angelo Fazio:
“Mi scuso con tutti coloro che hanno manifestato al porto di catania a favore dello sbarco della nave “diciotti”, poichè nei giorni scorsi su questa bacheca ho scritto che erano stati pagati 200 euri a testa. non era la verita. ho agito d’impulso, solo per sentito dire , e senza pensare alle conseguenze. Mi scuso, e lo lo faccio qui su facebook, dove avevo veicolato la falsa notizia poi condivisa da migliaia di utenti, per l’offesa che ho causato a questi cittadini e a tutte le organizzazioni che in quei giorni hanno manifestato liberamente il proprio pensiero”.

 

La Camera del Lavoro di Catania, dopo un incontro con Angelo Fazio, ha deciso di non procedere per le vie legali, come annunciato all’indomani della pubblicazione della falsa notizia. Questo il post pubblicato sulla Pagina ufficiale Facebook della Cgil etnea:
“La Cgil di #Catania ha deciso di non procedere alla querela contro l’autore del post su Facebook che aveva dichiarato che i manifestanti al Porto a favore dello sbarco della nave #Diciotti. Le decisione è stata presa a seguito delle scuse pubblicate sul Social network, ossia la stessa piattaforma che ha dato rilievo amplissimo (oltre 8 mila condivisioni, che presuppongono dunque un numero ben più ampio di visualizzazioni) alla falsa notizia. L’autore ci ha contattati e ha conseguentemente pubblicato questo post”.

 

Anche il segretario generale della Cgil di Catania, Giacomo Rota ha pubblicato un post su Facebook nel quale annuncia che la Cgil non presenterà querela.
“Leggo con piacere il post di Angelo Fazio, che ieri è venuto a trovarci in Cgil ed ha avuto con il gruppo dirigente un chiarimento, con il quale si scusa delle affermazioni false ed ingiuriose dei giorni scorsi, per la Cgil di Catania e per me la questione è da considerarsi chiusa, accettiamo le scuse e non presenteremo le querele!”

 

Non presenterà querela nei confronti di Fazio nemmeno il Partito Democratico di Catania. Il segretario provinciale Enzo Napoli, sempre su Facebook, ha scritto:
Le scuse pubbliche del signor Fazio servano da monito a tutti coloro che sui social si sentono liberi di diffondere notizie false ed offensive. Avevamo annunciato di voler presentare querela, ma questo ci basta. Apprezziamo la stessa volontà manifestata da Giacomo Rota, segretario della CGIL di Catania.

 

Hashtags #angelo fazio #Catania #cgil #compenso #enzo napoli #fake news #giacomo rota #in evidenza #manifestanti #nave diciotti #notizia falsa #Partito Democratico #pd