Si tratta di 80mila euro relativi al bando della sottomisura 6.2 ambito 2 del Programma di sviluppo rurale 2014-2020

Altri finanziamenti da parte del Gal Etna ad aziende locali, quattro startup che opereranno nel campo del turismo sostenibile. Si tratta delle imprese individuali di Daniele Cortese (Adrano), Lorena Messina (Ragalna), Sergio Piscione (Adrano) e Giuseppina Sinatra (Belpasso). I decreti sono stati firmati in presenza dal presidente del Gal Etna, Enzo Maccarrone, e dal responsabile di piano, Andrea Brogna. Stavolta, il Gal Etna ha finanziato, per un ammontare complessivo di 80mila euro, imprese che avevano partecipato al bando della sottomisura 6.2 ambito 2 del Programma di sviluppo rurale 2014-2020, ambito inerente appunto il turismo sostenibile.

«Contavamo entro metà dicembre di riuscire a finanziare altre quattro imprese, stavolta nell’ambito2, quello turistico, della sottomisura 6.2 del Psr in corso – dichiara il presidente del Gal Etna, Enzo Maccarrone – . Con soddisfazione posso dire che ce l’abbiamo fatta. A poco a poco, con un lavoro costante, il Gal Etna sta ottenendo dei risultati concreti per il territorio, a supporto delle imprese, dei giovani con idee innovative e voglia di fare, degli operatori di quei settori così importanti per lo sviluppo della Sicilia.

Per inciso, sono in fase avanzata le valutazioni delle domande presentate per la sottomisura 6.4 C, ambiti 1 e 2, con finanziamento fino a un massimo di 100mila euro (75% a fondo perduto). Si pensa di pubblicare le graduatorie provvisorie entro il mese di gennaio. Questo strano 2020, ormai grazie al cielo alla fine, ha rappresentato una assoluta anomalia, fortemente condizionante, che ha ritardato non poco l’azione amministrativa ovunque al mondo, ma con tenacia abbiamo comunque proseguito nella nostra mission di supporto alle aziende».

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #finanziamenti #GAL Etna #Ultime notizie